in

Influenza: composto un vaccino efficace per l’88% dei virus al computer

L’idea del vaccino universale è un obiettivo che ricercatori da ogni parte del mondo tentano di raggiungere da anni. Uno studio condotto dalle università inglesi di Aston e Lancaster, in collaborazione con la Complutense di Madrid, hanno, forse, in parte raggiunto questo traguardo creandone uno la computer efficace per almeno l’88% dei ceppi virali che causano l’influenza.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica Bioinformatics e apre le porte a nuove strade per la ricerca sui vaccini anti influenzali. Sono state analizzate le caratteristiche genetiche di diversi ceppi di virus dell’influenza, allo scopo di riuscire a prevederne il tipo di evoluzione. La nuova tecnica si basa sul calcolo statistico e sulle capacità dei virus di cambiare per evitare di essere attaccati dalle difese immunitarie. Il teorico vaccino creato al computer sarebbe quindi in grado di bloccare fino all’88% dei virus in circolazione, ben il 95% di quelli contratti dai cittadini statunitensi.

Come spiegano i ricercatori: “I componenti di questo vaccino potrebbero essere piccoli frammenti dei virus dell’influenza, chiamati epitopi, di cui sappiamo già che possono essere riconosciuti dal sistema immunitario. La nostra collaborazione ha trovato il modo di selezionare gli epitopi per coprire l’intera popolazione“. La comunità scientifica, comunque, rimane ancora molto scettica su questa possibilità, in particolare sul fatto che questo vaccino non ha ancora dimostrato di poter funzionare. Nel prossimo futuro si cercherà il modo di sintetizzarlo e testarlo per provarne la reale efficacia.

[dicitura-articoli-medicina]

Replica Il Segreto oggi 4 ottobre 2016: ecco dove vedere la puntata

Giulia Di Sabatino

Chi l’ha visto? anticipazioni puntata del 5 ottobre: da Matteo Cagnoni a Daniele Potenzoni