in

Influenza stagionale 2016: sintomi, cura e vaccino

L’influenza stagionale 2016 ha già cominciato a mietere i primi contagi e gli esperti sostengono che quest’anno sarà molto più aggressiva rispetto allo scorso inverno: sono infatti previsti almeno 6 milioni di persone contagiate. Il nuovo ceppo virale arriva dalla Libia ed è l’H3 dell’influenza A. L’Istituto Superiore di Sanità ha consigliato di provvedere al vaccino il primo possibile, soprattutto per quelle fasce d’età più a rischio, come anziani e bambini.

In caso si venisse contagiati dal virus dell’influenza, i sintomi da tenere sono osservazione per poterla riconoscerla subito, sono i seguenti: febbre oltre i 38°, forte raffreddore, mal di gola, spossatezza, dolori ossei, conati di vomito, dolori intestinali e in alcuni casi diarrea. Per ciò che concerne il vaccino, sono in commercio due tipologie: il trivalente e il quadrivalente, già disponibili dal mese di ottobre e dai costi pari rispettivamente a 12 e 18 euro.

Per tutti coloro i quali cercano metodi efficaci per prevenire l’influenza, bisogna tenere a mente alcune regole base per proteggersi al meglio. Al primo posto vi è una corretta alimentazione: soprattutto nei mesi autunnali e invernali, consumare cibi ricchi di vitamine e fibre, come i legumi e le verdure in genere è un ottimo modo naturale per rafforzare l’organismo. A questo si deve aggiungere una corretta igiene personale, dunque lavare sempre le parti del corpo più esposte, come le mani e utilizzare un abbigliamento regolato in base alle temperature esterne.

[dicitura-articoli-medicina]

Seguici sul nostro canale Telegram

Wrestling, è tornato l’Uomo Tigre: ecco chi è

Serie A, allerta meteo: le gare a rischio dell’8a giornata