in

Infortunio Neymar: Zuniga si difende e non gli voleva far male

Polemiche su Juan Camilo Zuniga, l’esterno della Colombia che ieri, nel quarto di finale contro il Brasile, ha causato un grave infortunio a Neymar. Una ginocchiata data alla stella verdeoro in una convulsa azione di gioco e che gli ha procurato la frattura della terza vertebra lombare. Ricoverato d’urgenza in ospedale, Neymar dovrà restare a riposo assoluto per sei settimane ed è stata scongiurata l’operazione. Il colombiano, da parte sua, si giustifica dicendo che non c’era alcuna intenzione di fargli del male. Ne riconosce il grande talento e spera che si riprenda al più presto. calciatore colombiano

Ma quella contro Neymar non è stata la sola violenta azione di gioco, perché dopo il match è apparsa anche il fermo immagine di un’altra entrata “killer” su Hulk, con un colpo dato all’attaccante ad altezza ginocchio. La reazione su Internet si è fatta sentire definendo l’esterno dei “cafeteros” un macellaio e di aver acciaccato il talento brasiliano. Ma questo è “agonismo”, “una normalissima azione di gioco” e lo stesso Zuniga, nel corso di un’intervista rilasciata all’emittente brasiliana “Globo”, ha confessato non c’era alcuna intenzione di fargli del male. In realtà, quando indossa la maglia della Nazionale, da anima e corpo per il suo Paese ma senza cattiveria o volontà di procurare danni così gravi.

rilevare pelle d'oca

Inventato un sensore che rileva la pelle d’oca

Uruguayano

Calciomercato Barcellona: Luis Suarez è blaugrana