in ,

Ingegnarsi contro la crisi: è nato il sito per l’usato dedicato ai bebè

In questi tempi di crisi, si sa, per tirare a campare si ricorre allo stratagemma più impensabile. Ed è quello che ha fatto una coppia di genitori romani, ideatori di un sito internet che è una vera e propria bacheca online di oggetti e vestiti ‘riciclati’ per bambini. Si chiama www.lusatodeipiccini.it , e chi si affaccia in questo negozio online può trovare di tutto: dal passeggino allo zaino porta bebè, dai vestitini firmati al kit per la prima pappa del neonato, dai giocattoli tradizionali a quelli educativi ed elettronici. Un e-commerce a tutti gli effetti, specializzato in articoli di puericultura e interamente dedicato ai bisogni dei bambini, un vero eden per tantissimi genitori di tutta Italia. Chi ha già un figlio e scarse disponibilità economiche per acquistare il corredino nuovo di zecca al secondo in arrivo, infatti, potrebbe trovare sul sito tanti articoli utili e a basso costo, risparmiando non poco sulle spese ‘extra’ che in ogni famiglia saltano sempre fuori, soprattutto se i coniugi hanno figli a carico.giocattoli per bambini

E’ stata questa la filosofia sposata da Gianluca Rotondo nell’ideare questo progetto, che sta avendo molti consensi. Un sito a misura dei bebè e dei genitori: “L’idea ci è venuta quando è nata nostra figlia Valentina, che oggi ha due anni e mezzo. Con mia moglie Emilia abbiamo capito quante cose erano necessarie e quante velocemente venivano messe da parte e non utilizzate più man mano che cresceva. Un vero peccato. Da qui è nato il nostro negozio dell’usato on-line, dove chiunque può vendere ma anche acquistare cose praticamente nuove o usate pochissimo. Una sorta di riciclo intelligente contro la crisi”. Gli articoli in vendita sono prima selezionati attentamente dai gestori, che ne garantiscono l’ottimo stato.

“Naturalmente da settembre a dicembre si selezionano gli articoli di abbigliamento invernali e da febbraio a giugno quelli estivi” – aggiunge Gianluca – “Così fissiamo un appuntamento con il venditore e li prendiamo in conto-vendita. Insieme di decide il prezzo, che indicativamente è il 50 per cento di quello che costerebbe l’articolo nuovo.”. La merce rimane esposta sul sito per 90 giorni, e se dopo 3 mesi non viene acquistata è sottoposta ad un ulteriore sconto del 20% sul prezzo iniziale.

tartufi al cioccolato

Tartufi al cioccolato: riciclare cioccolato e colombe di Pasqua

senzatetto vincita lotteria

Verona: vietata la distribuzione di cibo in centro ai senza tetto. E’ polemica