in ,

Insetti e alghe a tavola: ecco la normativa Ue

La plenaria del Parlamento europeo ha approvato l’accordo sul ‘novel food‘ con 359 sì, 202 no e 127 astenuti, con una protesta avviata da parte dei Verdi, “Il Parlamento non è stato all’altezza delle preoccupazioni degli europei“. Che cos’è il novel food e che cosa potrebbe comportare nel nostro mercato?

Per novel food s’intendono tutti i cibi che vengono costruiti in laboratorio e che dalla nuova normativa Ue potranno contenere insetti, alghe e nanomateriali. Per poter avere questi prodotti nel proprio mercato, bisognerà chiedere un’autorizzazione specifica alla Commissione europea, non più ad un singolo Paese. L’Ipiff ha spiegato: “Attualmente il consumo umano di alcune specie di insetti, come i grilli, è consentito in Belgio, Olanda, Danimarca e Gran Bretagna, e contiamo su un periodo di due anni per adattarci alle nuove regole“. C’è richiesta di insetti e alghe soprattutto nelle barrette proteiche degli sportivi. E l’Italia?

Sempre secondo l’Ipiff, l’Italia potrebbe vedere negli insettiUna potenziale fonte di proteine non tanto per il consumo umano, quanto per la zootecnia“… Arriveranno le merende con i calabroni?

uomini e donne

Uomini e Donne anticipazioni: chi è il nuovo tronista Lucas?

Italicum

Omicidio stradale, Camera approva il ddl: pene inasprite se incidente sotto effetto di alcol e droga