in ,

Insonnia rimedi naturali: integratori, alimenti e piante

Come combattere l’insonnia e dormire bene scegliendo di utilizzare alcuni rimedi naturali? Con UrbanBenessere – Alimentazione stiliamo una lista di integratori, alimenti e piante che possono aiutare il nostro organismo a rilassarsi per favorire un sonno sereno e tranquillo, risvegliandosi riposati al mattino.

Integratori che aiutano a combattere l’insonnia
Se si soffre di insonnia data da stanchezza, crampi alle gambe, formicolii o inquietudine, un integratore utile è il corallo rosso, che contiene magnesio e calcio, e aiuta a donare equilibrio nel sonno, riducendo lo stress. Questo integratore va assunto durante i pasti regolarmente da 1 a 3 mesi, è sconsigliato a chi soffre di insufficienza renale e/o è predisposto ai calcoli renali. Se si desidera migliorare i cicli naturali del sonno, senza ritrovarsi nel bel mezzo della notte svegli e incapaci di stare fermi e tranquilli a dormire, il triptofano e 5-HP sono sostanze da integrare per aiutare i livelli cerebrali di serotonina; non vanno assunti in caso di utilizzo di antidepressivi.

Piante che aiutano a combattere l’insonnia
La melissa: ottima da assumere come ingrediente per un infuso prima di andare a dormire, aiuta soprattutto contro i formicolii, i crampi o disturbi della digestione; non va assunta in caso di problemi con la tiroide. Il luppolo: ingrediente naturale perfetto per la tipica insonnia da menopausa, che include vampate e stati d’ansia, prima di andare a dormire si prendono dai 200 mg ai 350 mg, per un periodo che va da 1 a 2 settimane; nel caso di insufficienza respiratoria il luppolo va evitato. Il biancospino: 30 minuti prima di andare a letto, si assumono dai 250 mg ai 500 mg di estratto secco per favorire la qualità del sonno; da evitare assolutamente in caso di terapia antipertensiva o cardiovascolare. Piscidia pisciupula: la sua corteccia è perfetta in un decotto contro dolori mestruali o emicrania che non lasciano dormire. Escolziaè: l’infuso dei suoi petali aiuta contro gli stati di ipereccitazione che non permettono di dormire. Camomilla, tiglio e trifoglio rosso: insieme in un infuso aiutano a favorire un sonno sereno. Papavero californiano: se si soffre di insonnia data dall’ansia, assumere da 250 mg a 500 mg 30 minuti prima di andare a dormire, per rilassarsi; da evitare in caso di insufficienza respiratoria.

Alimenti che aiutano a combattere l’insonnia
Prima di tutto bisogna ricordarsi sempre il mantra: colazione da Re, pranzo da Principe e cena da Povero. In secondo luogo, bisogna cercare di favorire un’alimentazione che sazi, ma sia allo stesso tempo leggera. Ci sono alcuni nutrienti che, infatti, favoriscono il riposo, ecco quali sono e dove li troviamo. Il magnesio, si trova soprattutto nei semi di sesamo, di zucca, di lino, nelle verdure a foglia verde e nella frutta fresca, come anacardi e mandorle. La vitamina B6, la troviamo nei legumi, nell’avocado, nel pane integrale, nei cereali, nella crusca e nel germe di grano. Il triptofano, citato anche tra gli integratori, lo si trova nelle uova, nel tacchino, nel pollo, nel pesce azzurro, nella banana, nel cioccolato amaro e nelle ciliegie.

[dicitura-articoli-medicina]

Sagre e festival in Sicilia Ferragosto 2016

Ferragosto 2016 in Sicilia: gli eventi imperdibili, dalle sagre paesane alle feste medievali

Best Western lavora con noi 2016

Best Western lavora con noi 2016: offerte per camerieri e cuochi a Milano e non solo