in ,

Insulti su Fb a ragazza affetta da 4 malattie rare: aveva ringraziato test su animali

Viva per miracolo, grazie a cure farmacologiche ottenute mediante test e sperimentazione sugli animali. E’ la storia di una studentessa padovana di 25 anni, affetta da 4 malattie genetiche rare, che ha espresso su Facebook un pensiero di ringraziamento a favore della sperimentazione farmacologica sugli animali, grazie alla quale – ha sottolineato – oggi è ancora in vita. Mai lo avesse fatto. In pochi istanti le sono piovuti addosso insulti ed ingiurie di ogni sorta, anche auguri di morte.Caterina Simonsen insulti su Fb

Tra i tanti, un messaggio choc“Per me puoi pure morire domani…”, al quale la ragazza ha replicato: “Vi faccio vedere come si vive con le mie malattie, e dopo gli oltre 30 auguri di morte e oltre 500 offese […] metto a nudo la mia realtà, perché voi capiate che l’unica mia ‘colpa’ in tutto ciò sia stata ‘curarmi’ senza uccidere nessuno direttamente. Si chiama Caterina Simonsen ed è iscritta a Veterinaria a Bologna, la protagonista di questa diatriba ‘social’, ed è colpevole – stando ai messaggi di accusa a lei rivolti – di aver pubblicato una foto lo scorso 21 dicembre che la vede ritratta con un respiratore artificiale e con in mano un foglio con la scritta: ”Io, Caterina S. ho 25 anni grazie alla vera ricerca, che include la sperimentazione animale. Senza la ricerca sarei morta a 9 anni. Mi avete regalato un futuro”.

In tutta risposta agli attacchi ricevuti, per difendere la sua causa Caterina ha pubblicato due video in cui lancia un appello al Partito animalista europeo, alla Lega antivivisezione (Lav) e a Michela Vittoria Brambilla, affinché si dissocino dagli auguri di morte e prendano provvedimenti.

 

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Mercato, Roma: Garcia vuole rinforzare la rosa, nessuna cessione

Beyoncé incinta di Jay Z

Usa, diventa realtà il sogno d’una ragazzina gravemente malata: ballare con Beyoncé (Video)