in ,

Insulto sullo scontrino: ad Aversa “Romano bastardo sei tu”

Ormai pare diventata una gretta moda quella dell’insulto sullo scontrino. Ora è la volta di “Romano bastardo sui tu”. E’ il secondo caso, dopo quello gravissimo della provincia di Taranto.

so ricchioni raccomandazioni traumi gay

Questa volta è successo ad Aversa, in provincia di Caserta. Il titolare della rinomata pasticceria della città dove sono stati emessi diversi scontrini con l’insulto, si difende dicendo che “Si tratta di uno scherzo, di uno sfottò che doveva rimanere tra mio figlio e i collaboratori. Invece è uscito dai binari e nostro malgrado è diventato di dominio pubblico”.

Scuse a parte, l’episodio è stato immediatamente avvicinato alla morte di Ciro Esposito, il tifoso del Napoli ucciso prima della finale di Coppa Italia dello scorso 3 maggio da un colpo di pistola sparato da un ultras della Roma. Come detto e come ricorderete, il primo caso di insulto sullo scontrino è avvenuto in provincia di Taranto, dove venne scritto “So’ ricchioni” su una ricevuta di una pizzeria di Muraggio.

partite serie A

Anticipi e posticipi Serie A 2014-2015

calciomercato lazio

Lazio calcio news: calciomercato, Ciani e Gonzalez i due scontenti