in

Inter, Mazzarri: “Resto sicuramente a Milano”

Conferenza molto importante per Walter Mazzarri che alle 12.3o si è presentato nella sala stampa dello stadio Meazza per rispondere alle domande dei giornalisti presenti. Tra i tantissimi temi trattati anche il futuro, sia personale che di squadra, con il mercato che incombe. Di seguito le dichiarazioni più importanti riprese da FcInterNews.it.

Sul proprio futuro – “Io ancora all’Inter l’anno prossimo? Sicurissimo, ho un contratto. Sono contento della telefonata arrivata dopo la vittoria con la Lazio da parte di Thohir, felice per l’obiettivo. Moratti lo avete visto in campo alla festa di Zanetti, e questo mi ha dato felicità, ho lavorato bene durante l’anno. Distacco da quelle davanti? Nella mia storia ho sempre provato a fare bene sul campo; se non possiamo competere ad armi pari su certi parametri competeremo su questo. Vogliamo lavorare nel migliorare dei modi, ora dobbiamo fare ancora tante cose, poi sarà la società a parlare del mercato e del fair play. Il primo giorno di ritiro farò una conferenza spiegando cosa faremo l’anno prossimo“.

Javier Zanetti Inter

Sul mercato – “Cosa servirà? Io penso che lo vedrete dal primo giorno di ritiro; ci saranno dei riconfermati, la prima settimana lavorerò sulla difesa a quattro. Mi interessano certe logiche di equilibrio, vorrei anche un metodista che è il ruolo più importante, perché può servire anche per il 3-5-2. Faccio un nome: per le caratteristiche Luiz Gustavo mi piacerebbe, però è irraggiungibile. Anche il De Rossi di quest’anno andrebbe bene, ma un conto è fare nomi un conto è vedere le disponibilità, in base ai nomi sceglierò il modulo“.

Su Guarin – “Addio del colombiano? Dipende da chi arriverà; Guarin ha giocato quando ritenevo giusto farlo. Il 4 luglio avrò tutto in mano e farò delle considerazioni, a priori non posso dirlo“.

Seguici sul nostro canale Telegram

un posto al sole anticipazioni

Un Posto al Sole anticipazioni 22-23 maggio: il battesimo di Jimmy

Ciro Immobile Torino F.C

Mercato, Torino: Immobile vuole Borussia Dortmund e Champions League