in

Inter, senti Mourinho: “A Milano ho raggiunto il top”

José Mourinho non dimentica il proprio passato a Milano, anzi. Il tecnico portoghese del Chelsea, alla vigilia del match di Premier League contro il Norwich, ha parlato nel corso della consueta conferenza stampa della sua carriera, non dimenticando l’annata che lo portò a vincere, insieme all’Inter, il famoso Triplete.

José Mourinho

Ecco i passaggi più importanti delle sue dichiarazioni ripresi da FcInterNews.it: “Nel 2010 ho toccato l’apice della mia carriera, il massimo che si può ottenere perché ho vinto tutto. Poi alla prima stagione col Real, ho vinto la coppa nazionale contro la miglior squadra del mondo, sono arrivato secondo dietro la miglior squadra del mondo e ho perso la semifinale di Champions contro la miglior squadra del mondo. L’anno successivo ho toccato i 100 punti col Real, squadra di record, ed è stata una brutta stagione. L’anno dopo abbiamo battuto il miglior club del mondo, siamo usciti in semifinale di Champions per un gol, ed è stata una brutta stagione. Nella mia quarta brutta stagione ho raggiunto di nuovo la semifinale di Champions e lotto fino alla fine per il campionato“.

In chiusura: “Cosa c’è di male? Ho fatto anno dopo anno ciò che nessuno ha fatto, arrivi ad un punto dove essere secondi in campionato e semifinalisti in Champions è sinonimo di brutta stagione. Sono colpevole di questo. Costa? Diego è un ottimo giocatore ma per ora è a Madrid“.

Farmaci anticancro rubati e contraffatti: opera della camorra

Gwyneth Paltrow Page Fan facebook

Gwyneth Paltrow e Chris Martin sereni a cena insieme dopo la separazione