in ,

Inter ultimissime, Mancini critico: “Non si può dare solo il 30% in campo”

C’è delusione e rabbia nelle parole di Roberto Mancini al termine del match pareggiato dai nerazzurri contro il Parma nell’ultimo turno di campionato; i nerazzurri infatti non sono andati oltre l’1-1 contro una squadra che, al di là dell’orgoglio e della tenacia messa in campo, non ha nulla di eccezionale e che al momento occupa in solitaria l’ultimo posto in classifica.

Il tecnico dei nerazzurri non ha gradito l’atteggiamento tenuto dai suoi durante il corso della gara e l’approccio superficiale avuto nei confronti degli avversar e per questo in mattinata si è tenuta una seduta straordinaria di allenamento di circa 50 minuti in cui l’allenatore ha strigliato i suoi e alla quale erano presenti anche il vice presidente Zanetti e il DS Piero Ausilio; Mancini ha poi sottolineato come ci sia stato un passo indietro rispetto alla prestazione di Genova, molto buona nonostante la sconfitta. Di seguito vi riportiamo alcune delle dichiarazioni del tecnico dell’Inter, tratte da TuttoMercatoWeb.Com:

“Non so se servirà una rivoluzione per cambiare le cose. abbiamo dato un altro dispiacere ai tifosi: in questo momento le cose non vanno e allora ci alleniamo per vedere di farle andare. Sapevamo che il Parma non aveva nulla da perdere e che noi avevamo l’obbligo di vincere. Sono dispiaciuto perché venivamo da un’ottima prestazione come quella di Genova: prestazione floscia, forse è colpa mia. Non mi sarò fatto capire bene. In altre gare eravamo aggressivi, con voglia. Oggi, invece, no. Giochiamo per l’Inter, non possiamo scendere in campo dando solo il 30-40%. Possiamo migliorare questa ‘cattiveria’ nel voler vincere le gare”.

start up albertine scarpe

Start Up Italia: Albertine lancia le scarpe trasformabili 2.0

mostre Pasquetta

Pasquetta 2015 cosa fare, dove andare: app iPhone e Android per scoprire eventi, mostre e negozi aperti a Milano, Roma e nelle altre città d’Italia