in

Inter, Zanetti: la fantastica notte del capitano nerazzurro

Una notte semplicemente indimenticabile. Il popolo dell’Inter saluta il capitano di mille battaglie con il quale ha condiviso momenti difficili e memorabili vittorie. Javier Adelmar Zanetti dice addio al calcio giocato, anche se manca ancora l’ultima gara contro il Chievo Verona, entrando per l’ultima volta nello stadio che è stata la sua casa per tutti questi anni.

Javier Zanetti Inter

La partita, per la cronaca, è andata benissimo con un netto 4-1 contro la Lazio di Edoardo Reja, mentre il post è stato interamente dedicato allo storico numero 4 nerazzurro. Prima il riscaldamento della squadra con una maglia a lui dedicata, poi l’ingresso in campo al minuto 52, il toccante discorso a fine partita e la festa terminata nel ristorante dello stesso Zanetti, il ‘Botinero’.

Sarà difficilissimo sostituire un giocatore, un professionista del genere. Un grandissimo atleta che a suo tempo disse no addirittura al Real Madrid per sposare per sempre il progetto interista, avendo la certezza di alzare, un giorno, tutti i trofei che l’Inter effettivamente conquistò. Una delle poche bandiere rimaste nel calcio di oggi ‘appende le scarpette al chiodo’. Arrivederci, Pupi.

Seguici sul nostro canale Telegram

Grande Fratello 13, parole in codice tra Fabio, Angela e Roberto

juve patrice evra

Mercato, Inter: nerazzurri in pole position per Patrice Evra