in

Internazionale, festival Ferrara 2014: date, ospiti ed eventi per un weekend con i giornalisti

Hai voglia di trascorrere un weekend in compagnia dei giornalisti? L’Internazionale di Ferrara è la rassegna che fa al caso tuo. Ancora una volta sarà l’incantevole centro storico di Ferrara a fare da location al festival dell’omonima rivista, pronto a invadere la città estense di documentari, workshop, mostre e conferenze di altissima qualità dal 3 al 5 ottobre 2014.

Grazie alla collaborazione con l’Università degli Studi di Ferrara, il comune e la provincia di Ferrara e la regione Emilia-Romagna, la rassegna offre un ricco cartellone di eventi ad ingresso gratuito (con la sola esclusione dei documentari).

Ferrara festival l'Internazionale 2014

Tra gli infiniti appuntamenti, ne consigliamo una decina rinviando al programma completo:

– venerdì 3 ottobre si parla di come fare informazione nella Siria in guerra con la giornalista siriana Maisa Saleh, che sarà intervistata da Francesca Caferri de La Repubblica (incontro in arabo, con traduzione simultanea, al Cinema Apollo alle ore 11);

– lo stesso giorno alle ore 12 il ministro degli Affari esteri Federica Mogherini sarà intervistata dagli studenti liceali della città, con l’introduzione di Federico Taddia (Piazza Municipale);

– l’estremismo islamico è al centro del dibattito che vede protagonisti Issandr el Amrani (International crisis group), Karl Sharro (blogger e scrittore angloiracheno), Stéphane Lacroix (Paris school of international affairs), con l’introduzione della giornalista de L’Internazionale Catherine Cornet (venerdì 3 ottobre, ore 14:30 al cinema Apollo);

– “l’Informazione sotto pressione” è il tema della conferenza che si terrà venerdì 3 alle ore 16 al Ridotto del Teatro comunale;

– vent’anni dopo l’omicidio di Ilaria Alpi, si parla del traffico dei rifiuti (sia in Italia che nel mondo) in compagnia di Amalia De Simone del Corriere.it, Andrea Palladino de Il Fatto Quotidiano ed Emanuele Piano, regista e giornalista (sabato 4 ottobre alle ore 11 alle Biblioteca Ariostea);

– gli appassionati di lingue si segnino in agenda l’appuntamento con l’Eurotandem, ovvero tavoli di conversazione in tante lingue a cura di YouNet (sabato 4, ore 11, al Chiostro Piccolo di San Paolo);

– si parla di “apartheid sanitario” con gli specialisti internazionali Esteban Burrone, Manica Balasegaram e James Love e con il giornalista de Il Corriere della sera Luigi Ripamonti (sabato 4, ore 11:30, Ridotto del Teatro Comunale);

– il mestiere di fotoreporter con la sua complessità è al centro del dibattito condotto dal fotografo britannico Giles Duley e dal fotografo italiano Francesco Zizola (sabato 4, ore 14 al Mercato coperto);

– si riflette sulla crisi in Ucraina e sul ruolo della Russia attraverso le parole del giornalista russo Ilya Azar, di Georgij Bovt (Russkiy Mir) e di Bernard Guetta (France Inter), con l’introduzione di Andrea Pipino de Internazionale;

– tante le occasioni di divertimento e di apprendimento per i più piccoli: dai laboratori sull’educazione alimentare a quelli di fotografia, fino ad arrivare alla scoperta dell’orto.

E’ abbastanza per decidere di partecipare? Siamo sicuri di sì!

 

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

gioco d'azzardo marco baldini sul lastrico

Marco Baldini giocatore d’azzardo sul lastrico: senza casa e senza soldi

Ballarò studio

“Ballarò”anticipazioni”: domani la puntata ‘Renzi contro tutti o tutti contro Renzi?’