in

Internet Festival Pisa 2016: Come saremo nel 2048? Gli oltre 200 eventi dedicati all’era digitale

Etica robotica, mondo del lavoro, sicurezza informatica, sport, salute e innovazioni digitali; il mondo del game e la rete usata dai più piccoli passando dagli anni ’80 a oggi per capire il prossimo 2048 con un omaggio ai 30 anni dall’invio del primo segnale digitale. Sono alcuni dei tanti spunti dedicati all’Internet Festival del 2016 di Pisa dal titolo “Tessuti digitali“.

L’inaugurazione partirà giovedì 6 ottobre alle ore 17 al Teatro Verdi. L’evento avrà come protagonista la timeline “in base 16”. Un “come eravamo” tra anni ’80, attualità e futuro prossimo venturo, per raccontare il contesto politico, economico e tecnologico che ha permesso il decollo della rivoluzione digitale così come la conosciamo oggi. Tra gli ospiti del dibattito, che avrà intermezzi musicali e live sketching, Lucia Annunziata, Antonella Di Lazzaro, Dino Amenduni, Andrea Di Benedetto, Massimo Giacon, Cecilia Laschi, Valerio Pagliarino. Conduce Matteo Bordone con playlist musicale a cura di Ernesto Assante e Gino Castaldo.
Tra i temi più sentiti anche quello della Cybersecurity a cui saranno dedicati una serie di interventi: a partire dal convegno “Sicurezza e privacy ai tempi dell’Internet delle cose” (7/10); ai due incontri con Franco Gabrielli e Marco Carrai, condotti dalla giornalista Claudia Fusani (7/10); e all’intervento su “Hacker e spionaggio” di Raoul Chiesa, l’hacker ‘buono’ (8/10). Le trasformazioni del mondo del lavoro e i progressi della robotica saranno al centro dell’incontro “Etica e Lavoro” con ospiti, tra gli altri, Maria Chiara Carrozza, Susanna Camusso, Riccardo Staglianò e Robin Hanson (8/10). A proposito di start up il festival ospita la quinta edizione di .itCup organizzata da Registro .it del Cnr di Pisa, una vera e propria competizione con una finalissima tra 10 competitor (7/10), e Bootstrap, a cura di Startupitalia e Registro .it. (8/10).

Il programma di quest’anno si snoderà sul viaggio veloce dell’evoluzione della rete raccontandoci il futuro prossimo. Saranno quattro giorni di dibattiti, incontri, workshop e laboratori, suddivisi in più sezioni – Media Digitali, Economia e Startup, Gaming, T-Tour, Scena Digitale, Visioni, Trame, Cibo Divino, Sport – e focus tematici dedicati all’innovazione in vari ambiti: dalla cultura con Future Museum alla sicurezza informatica con Cybersecurity, dal fenomeno immigrazione con (E)migranti al mondo del lavoro con Etica e Robotica, dalla mobilità di domani con Muoversincittà alla fantascienza letteraria con Star Trek.
Tra i focus previsti nelle giornate dedicate all’Internet Festival di Pisa anche la città dell’evento, con l’iniziativia Muoversincittà (9/10): come ci muoveremo nelle città di domani? Le auto si guideranno da sole e ci porteranno la spesa dal supermercato fino a casa? Sarà un modello di mobilità sostenibile? Queste le domande al centro della sessione in domenica 9 al Teatro Verdi (ore 10-13), che si aprirà con la presentazione del progetto Pisa Smart Mobility, a cura dell’assessore alla mobilità del Comune di Pisa, Giuseppe Forte.
Riflettori puntati anche sul mondo dello sport e le conseguenze dell’avvento della tecnologia nella pratica sportiva, in particolare nel ciclismo, nella pallavolo, nella scherma, nel tennis e nel calcio. Tra gli ospiti ci saranno sportivi come Gianni Clerici, Andrea Giani, Salvatore Sanzo, Andrea Cipressa, ricercatori, giornalisti e responsabili di aziende che producono tecnologia wearable o legate al settore del data science (8/10). Sport e innovazione si intrecceranno nella corsa notturna City Track Run (7/10): una app monitorerà la posizione dei partecipanti e proietterà in tempo reale le linee di corsa delle squadre su un maxischermo.
Editoria e media digitali saranno al centro di vari panel dedicati alle nuove sfide del giornalismo, tra vecchie e nuove competenze (7/10) e alla rivoluzione prodotta dalle community online, sempre più determinanti nella diffusione e produzione di contenuti cinematografici, televisivi e persino nell’informazione giornalistica. Affronteranno il tema, tra gli altri, Geert Lovink e Donatella Della Ratta (“Dai dati ai dati. Un approccio innovativo per internet”), Mario Calabresi (“La vita e la morte in Rete. La responsabilità di chi fa informazione”), e l’attore Fabio De Caro (Malamore in Gomorra) insieme a Francesco Bernabei (7/10). Tra gli ospiti di un panel sul tema “comunità online e tessuto sociale” (8/10) anche Ilaria Cucchi. Le responsabilità di provider e media e le iniziative educative delle scuole saranno i temi affrontati nella tavola rotonda “#SilenceHate. Quando l’odio corre sul web”, promossa da COSPE. Un incontro per analizzare i risultati di una ricerca sul rapporto giornalismo e migrazioni, inserita nel progetto europeo BRICKS, che ha coinvolto una serie di scuole in Italia, Germania, Repubblica Ceca e Belgio. Interverranno: Giovanni Ziccardi, Martin Hoffmann, Klara Kalibova, Daniel Bonvoisin, Martina Chichi, Sara Cerretelli, e Marco Pratellesi nel ruolo di moderatore (9/10).

Photo Credit: Antonio Viscido

Ludovica Valli di nuovo insieme a Fabio Ferrara? ecco gli indizi

Uomini e Donne gossip: Ludovica Valli risponde su Instagram alle critiche

veronica panarello nuove accuse dalla sorella

Loris Stival, la sorella di Veronica disperata: “C’è chi uccide i figli, a me li hanno tolti i servizi sociali”