in

Internet: sequestrato Rojadirecta, il sito delle dirette streaming

Da Milano alla Spagna. Quando sono in ballo i diritti televisivi delle squadre di calcio la giustizia internazionale non esita ad agire e questa volta è toccato ad un famoso sito Spagnolo.

Rojadirecta è conosciuto da molti internauti amanti di calcio che, per un motivo o per un altro, non riescono a permettersi una partita in pay per view. Il sito, infatti, consentiva di vedere le partite di calcio in diretta streaming.

I match visualizzabili erano veramente numerosi e la banda utenti del sito era particolarmente ampia. Rojadirecta, in pratica, era il paradiso di chi amava il calcio, ma non gradiva pagare per vederlo.

rojadirecta

La festa è finita poco tempo fa, quando Andrea Ghinetti, il gip di Milano, ha predisposto il sequestro del sito. L’azione legale è avvenuta dopo gli esposti di RTI e della Lega Calcio. Le squadre e le televisioni, infatti, perdevano molti soldi da questa attività “pirata” e si sono trovate costrette ad agire. Rojadirecta si sta difendendo attraverso gli avvocati Fulvio Sarzana, Giuseppe Vaciago e Giovanni Maria Riccio. Essi hanno già fatto ricorso al tribunale del riesame.

Ghinetti ha voluto sottolineare: «il sito rappresenta un vero e proprio portale per l’abusiva diffusione di eventi sportivi in violazione degli altrui diritti di privativa. Si appropria anche di volumi di traffico generati da coloro che visionano gratuitamente l’evento riuscendo anche a lucrare sulle numerose inserzioni pubblicitarie».

River Plate: buffa iniziazione per Giovanni Simeone

facchinetti figlia

Francesco Facchinetti single d’estate: “Nel cuore ho soltanto Mia”