in

Interno Verde Ferrara 2016: due giorni di eventi per scoprire i giardini segreti della città

Quante volte, sostando di fronte a imponenti portoni di legno o alti cancelli, avreste voluto scoprire i bellissimi giardini nascosti all’interno dei cortili privati? E’ arrivato il momento di aprire gli occhi e trasformare il sogno in realtà: torna a Ferrara “Interno Verde”, l’evento “green” a cura dell’associazione Ilturco che svela al pubblico i tesori celati negli antichi palazzi della città.

L’appuntamento è sabato 10 e domenica 11 settembre 2016, quando cittadinanza e turisti potranno esplorare i giardini privati, scoprendo un patrimonio unico di valore incommensurabile dove trovano spazio orti medievali, corti rinascimentali, labirinti di siepi e riposanti arboreti. Nella città estense natura e arte si incontrano, dando origine a itinerari suggestivi che attingono a secoli di creatività e leggende. Qualche esempio? Il giardino dei Finzi Contini (scoprite voi se esiste davvero!), o il giardino che ispirò Ludovico Ariosto. O ancora il pergolato del Tennis Club Marfisa, dove si sfidavano gli amici Michelangelo Antonioni e Bassani.

SCOPRI TUTTE LE INIZIATIVE GREEN SU URBAN POST!

Interno Verde, patrocinato dal Comune di Ferrara e dall’Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, è sostenuto da molti altri enti del territorio, pubblici e privati, che ne hanno permesso la realizzazione. Si tratta di un’occasione unica che vi permetterà di apprezzare l’anima “green” nascosta dietro il rosso dei cotti ferraresi.

Curiosi di conoscere il programma dettagliato? Consultate il portale ufficiale o rimanete aggiornati sulla pagina Facebook dell’associazione Ilturco. Per aderire è richiesto un contributo di 10 euro, valido per entrambe le giornate, da versare attraverso la prenotazione online (ingresso gratuito per i bambini fino ai 13 anni, 5 euro per i possessori di MyFe Card). Buona scoperta!

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

depressione ansia sindrome da rientro

Ansia e depressione a causa della sindrome da rientro: ecco come combatterla

Miur bando di concorso 2016

Miur tirocini 2016 per studenti universitari: requisiti e scadenze