in ,

Intervista allo chef Aurora Mazzucchelli del Ristorante Marconi di Sasso Marconi

2008-2018. 10 anni di Stella Michelin. La chef Aurora Mazzucchelli, patron insieme al fratello Massimo, del Ristorante Marconi e del nuovo progetto, il Forno Mollica, a Sasso Marconi, Bologna, continua a far parlare di sé tra successi e una consolidata “cucina delle emozioni”.
Ho incontrato Aurora per scoprire di più su questa Donna che mi ha sempre affascinata; la sua incredibile dolcezza che si fonde con una tenacia e una determinazione sorprendenti. Aurora ama sorridere, e quando succede, le brillano gli occhi. Donna di carattere, pratica e concreta in cucina, fuori dal suo regno si racconta con emozione, passione e un pizzico di timidezza.

aurora mazzucchelli chef intervista urbanpost

Chef Aurora, ha un piatto che le ricorda la sua infanzia?
«La salsa al pomodoro con la pasta di semola!!! Quando i miei genitori avevano il ristorante a Bologna, ogni domenica, il loro giorno libero, ci si recava a piedi dalla nonna. Si percorreva una strada, che mi piace chiamare il “percorso food” perché si sentivano i profumi dei brodi, poi quello del pollo allo spiedo, quello di zucchero e dolcezza che proveniva dalla pasticceria vicino alla casa della nonna, dove si compravano i pasticcini da portarle. E poi man mano, che ci si avvicinava alla casa della nonna si sentiva forte il profumo della sua salsa al pomodoro, della cipolla… Era come una scia che ti portava dritta da lei!»

Ha un piatto della tradizione emiliana a cui non sa rinunciare?
«Sicuramente i “Tortellini in brodo”. Mi mancano tantissimo quando sono via per lavoro o in vacanza. Quando rientro a Bologna è uno dei primi piatti che mi piace mangiare».

Ha un drink preferito?
«L’Americano! E’ un “drink d’amore” o meglio, è diventato il mio preferito quando incontrai un barman che mi fece perdere la testa. Era molto bravo a preparare l’Americano…».

Quale è la pizza del vostro Forno Mollica che le piace in modo particolare?
«Che bella domanda!!! Dovresti chiedermi quella che non mi piace! Scherzo, ovviamente. Mi piacciono davvero tutte; Massimo, mio fratello è veramente bravo nella selezione degli ingredienti. Direi che quella che preferisco in assoluto è la pizza bianca farcita con pancetta di maiale, fiordilatte, patate al rosmarino e limone salato».

Se si dovesse definire come Donna? E come Chef?
«Come donna sono istintiva, passionale, concreta e avvolgente. Come Chef sono pratica, costante, determinata, organizzata e tanto fantasiosa…».

Leggi anche –> Intervista allo chef Alberto Bertani del ristorante QB Duepuntozero di Salò

Giulia Provvedi news: l’attacco della blogger Deianira Marzano, la storia si ripete

Scegliere il Salento per il proprio investimento immobiliare