in

iPhone sblocco: Apple nega l’accesso allo smartphone di un ragazzo morto al padre

Un calvario lungo cinque mesi. La diagnosi di un osteosarcoma, cicli di chemioterapie e tanta sofferenza. Un padre che cerca di sbloccare il cellulare del figlio, una domanda rigettata dall’azienda di Cupertino. Dama era un ragazzo etiope, adottato nel 2007. Prima dell’adozione, avvenuta grazie ad una famiglia italiana, viveva per strada perché orfano. “Apple mi sta negando una parte dei ricordi di mio figlio, le ultime foto che ha scattato o le conversazioni con gli amici. Tutto perché non conosco i 4 numeri del suo codice”, così Leonardo Fabbretti, 56 anni, architetto di Foligno e padre adottivo del ragazzo.

CLICCA MI PIACE ALLA PAGINA FACEBOOK DI URBAN TECH E RIMANI SEMPRE AGGIORNATO

Una battaglia personale per riacquistare gli ultimi tre mesi di ricordi del figlio. Dama aveva infatti fatto un backup 90 giorni prima di morire. Dopo aver provato invano ad entrare nel cellulare, Leonardo Fabbretti ha deciso di chiamare l’assistenza di Applesono stati gentili, hanno aperto la pratica, mi hanno fatto le condoglianze, ma mi hanno detto che serviva il codice di accesso per poterlo accendere“.

Nella cameretta ho il suo cellulare, un iPhone 6 e non posso accenderlo, lo trovo così ingiusto“, ancora il padre. Dopo lo scontro tra Apple e Fbi il tema dell’accesso agli iPhone è diventato centrale. A nulla servono i casi specifici, i cellulari sono personali e così devono rimanere, questa sembra essere la risposta dell’azienda californiana che teme per la Privacy dei propri clienti.

Photo Credits shutterstock.com

Isola dei Famosi 2016 cast

Isola Dei Famosi news, Jonas Berami afferma “mafiosi”: la risposta che sorprende

Udinese – Napoli 3-1 risultato finale: highlights, video gol e sintesi Serie A