in ,

Iran accordo sul nucleare raggiunto, Israele: “Una resa all’asse del male”

Dopo la fumata nera di ieri, le trattative sul nucleare iraniano si sono concluse con uno storico accordo tra Teheran e le sei potenze mondiali Usa, Russia, Cina, Francia, Gran Bretagna e Germania. Ne danno conferma fonti diplomatiche all’Associated Press e la tv di Stato di Teheran. La fumata bianca uscita dal Coburg Palace di Vienna dove hanno avuto luogo le trattative, sarebbe arrivata grazie ad un compromesso tra Washington e Teheran che consentirà agli ispettori Onu dell’Aiea di visitare i siti militari iraniani e concederà all’Iran “il diritto di appellarsi a un tavolo arbitrale con le potenze del ‘5+1′” in quanto “l’accesso non sarà necessariamente garantito e potrà essere negato”.

Alle 12 di oggi ora locale, sarà letta dall’Alto rappresentante Ue, Federica Mogherini, e dal ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarifuna, la dichiarazione congiunta sulla conclusione dei negoziati.

Durissima e immediata la condanna di Israele per l’accordo siglato: “Questo accordo è un accordo di resa storica da parte dell’Occidente verso l’asse del male con l’Iran in testa” – ha affermato il viceministro degli Esteri di Israele, Tzipi Hotovely – “Lo Stato di Israele agirà con tutti i mezzi per tentare di impedire la ratifica di quell’accordo”. Anche il premier israeliano, Benyamin Netanyahu, ha espresso il suo dissenso: “Un errore grave di portata storica”.

Foto: Shutterstock / MyImages – Micha

kardashian

Kim Kardashian e il dramma fashion del prezioso Lanvin diventato un tovagliolo

proteggere i capelli naturalmente

Proteggere i capelli al mare, i rimedi naturali per una chioma perfetta