in ,

Iran: accordo sul nucleare rinviato, trattative ad oltranza

Fumata nera, per il momento, per le trattative sul nucleare iraniano: lo ha detto il Ministro degli esteri dell’Iran, Mohammad Javad Zarif, a Vienna dove si stanno svolgendo i negoziati.

Fonti diplomatiche hanno fatto sapere che i punti di frizione tra le due parti sono diversi, tra cui la richiesta iraniana di sospensione dell’embargo delle Nazioni Unite e la richiesta di riconoscimento delle legittimità del suo programma nucleare.

Il portavoce della Casa Bianca Josh Earnest ha detto ci sono stati “reali progressi” nel negoziato, ma che restano sul tappeto “problemi significativi”. I leader iraniani hanno dovuto prendere alcune “decisioni difficili”, ha aggiunto Earnest.

Il cosiddetto P5 + 1 – Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Cina e Russia più la Germania – vuole che l’Iran ridimensioni sensibilmente le sue attività nucleari, di modo che non sia più in grado di costruire un’arma nucleare. D’altro canto l’Iran, che vuole la sospensione delle sanzioni internazionali, ha sempre insistito sul fatto che il suo programma nucleare sia pacifico.

Le trattative sono seguite in un clima di attesa e moderato ottimismo a Teheran: la BBC parla di stanchezza dei negoziatori riuniti a Vienna, mentre il quotidiano online Iran Daily mette in grande risalto le parole del capo della diplomazia cinese Wang Yi, che ha dichiarato: “La Cina ritiene che nessun accordo potrebbe essere perfetto, ma ci sono le condizioni per raggiungere un buon accordo, quindi i ministri degli esteri dei sei paesi sono riuniti ancora una volta a Vienna per portare il negoziato alla sua conclusione”.

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1996, si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "Il Secolo XIX", "Lavoro e Carriere", "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese".

iPad Air 3

iPad Pro data uscita 2015 caratteristiche news: Apple procede a rilento con la produzione del device

Ivan Basso torna in sella

Tour De France 2015, Ivan Basso si ritira: “Ho un tumore, torno in Italia per operarmi”