in , ,

Iraq, i caduti di Nassiriya: 12 anni fa l’attentato che ferì l’Italia

Era una mattina come tante quella del 12 novembre di 12 anni fa. In Iraq, a Nassirya, nella regione irachena del Dhi Qar, l’esercito italiano era impegnato nella missione “Antica Babilonia”, una missione volta a ricostruire l’Iraq distrutto dalla guerra e ad aiutare la popolazione locale, assicurando un pacifico periodo di transizione dopo la caduta di Saddam Hussein.

Alle ore 10.40 del mattino, 8.40 ora italiana, un camion cisterna carico di esplosivo, guidato da due kamikaze, scoppiò davanti alla base MSU italiana dei Carabinieri, provocando l’esplosione del deposito munizioni. Il Carabiniere Andrea Filippi, di guardia all’ingresso, riuscì ad uccidere i due attentatori suicidi evitando una strage che potrebbe aver avuto conseguenze ancora più disastrose  Il bilancio finale fu devastante 28 morti, di cui 19 italiani, e ben 58 feriti.

Un episodio che ha lasciato una ferita profonda nella storia italiana recente. Tante le accuse, tante le domande sorte a seguito dell’attentato: Si poteva evitare? Le indagini riferiscono che non vi fosse alcun segnale che potesse far intendere un imminente attentato; la popolazione locale non mostrò alcun segno di ostilità verso i militari italiani. Rimane comunque il dolore straziante e l’eterna questione politica dell’invasione dell’Iraq e delle sue drammatiche conseguenze per il popolo iracheno e per le immani perdite subite dalla popolazione civile e dai militari stranieri coinvolti.

Di seguito i nomi delle vittime:

I civili:

Marco Beci, cooperatore internazionale
Stefano Rolla, regista

I carabinieri:

Massimiliano Bruno, maresciallo aiutante, Medaglia d’Oro di Benemerito della cultura e dell’arte
Giovanni Cavallaro, sottotenente
Giuseppe Coletta, brigadiere
Andrea Filippa, appuntato
Enzo Fregosi, maresciallo luogotenente
Daniele Ghione, maresciallo capo
Horacio Majorana, appuntato
Ivan Ghitti, brigadiere
Domenico Intravaia, vice brigadiere
Filippo Merlino, sottotenente
Alfio Ragazzi, maresciallo aiutante, Medaglia d’Oro di Benemerito della cultura e dell’arte
Alfonso Trincone, Maresciallo aiutante

I militari dell’esercito:

Massimo Ficuciello, capitano
Silvio Olla, maresciallo capo
Alessandro Carrisi, primo caporal maggiore
Emanuele Ferraro, caporal maggiore capo scelto
Pietro Petrucci, caporal maggiore

marita comi processo yara

Caso Yara news: la moglie di Bossetti pagata 25mila euro per intervista tv

Euro 2016 Repubblica Ceca Croazia

Euro 2016, Playoff al via oggi: orari, diretta tv e ultime news