in ,

Iraq, ucciso numero due dell’Isis: la Casa Bianca conferma

Haji Mutazz sarebbe stato ucciso in un raid il 18 Agosto scorso in Iraq: la Casa Bianca conferma la morte a Mosul del numero due dell’Isis.

Una storia che sembra uscita da un colossal di Holliwood: il numero due di Isis, Haji Mutazz, sarebbe stato ucciso dal raid di un drone USA il 18 Agosto scorso. La Cnn rivela come l’operazione sia stata possibile grazie ad un accurato lavoro di intelligence: il drone avrebbe seguito un’automobile segnalata per poi distruggerla con i missili Hellfire. La Casa Bianca conferma la presenza di Fadhil Ahmad al-Hayali, vero nome di Haji Mutazz, all’interno del veicolo. L’uomo, uno tra i luogotenenti di al Baghdadi, era coordinatore dello spostamento di armi, esplosivi, veicoli e persone fra Iraq e Siria. Luoghi in cui ha anche favorito le operazioni dell’Isis.

Haji Mutazz era, però, sulla scena del terrorismo da molti anni: egli appartiene infatti alla schiera degli ex ufficiali di Saddam passati allo schieramento dello Stato Islamico (Is). L’uomo, conosciuto anche con il nome di Abu Muslim al Turkmani, dopo l’invasione USA era stato arrestato per aver preso parte alla guerriglia e detenuto nella prigione di Camp Bucca. Una volta tornato libero ha militato a fianco dei mujaheddin di quello che sarebbe diventato il leader di Isis. Nonostante non sia la prima volta che esce notizia della sua uccisione, la morte sarebbe oramai certa.

d'amico incinta

Gigi Buffon e Ilaria D’Amico avranno una bambina? Le prime indiscrezioni

Pisa, precipita deltaplano: muore il pilota