in ,

Isabella Noventa, 4 coltelli e uno storditore elettrico in casa di Freddy: armi usate per il delitto?

Nuove indagini e ancora accertamenti in merito al caso sull’omicidio di Isabella Nventa. Saranno effettuate nuove analisi in laboratorio nel tentativo di trovare tracce del Dna della segretaria di Albignasego uccisa lo scorso 15 gennaio.

La Procura infatti, stando a quanto riferito da Il Gazzettino, ha disposto una nuova perizia, affidando l’incarico sempre alla biologa Luciana Caenazzo, che dovrà analizzare quattro coltelli ritrovati in casa di Freddy Sorgato, un Taser (storditore elettrico), le sue due auto e anche la Polo di Manuela Cacco. Si apprende anche che la Procura di Vicenza ha deciso di non riaprire il caso sulla morte del primo marito di Debora:in sostanza gli inquirenti non avrebbero riscontrato elementi tali da far pensare che Giuseppe Berto non si suicidò.

In attesa di nuovi sviluppi nelle indagini, Paolo Noventa, fratello della vittima, dice la sua in merito alla lettera inviata nei giorni scorsi da Debora Sorgato alla redazione di Pomeriggio 5, dove nega di essere il mostro che tutti dipingono: “Quella lettera avrebbe dovuto spedirla in Procura, mi sembra volesse spiegare che è diventata cattiva a causa dei suoi vissuti, non ha detto di essere innocente”, e poi, a proposito del presunto gioco erotico che a detta di Freddy Sorgato avrebbe cagionato la morte della povera Isabella: “Mia sorella non era una ragazza perversa”, ha detto durante una video intervista pubblicata su PadovaOggi.

programma 2016 Festival dell'Oriente Torino

Festival dell’Oriente Milano 2016: biglietti, date, programma e luogo

Pensioni 2017, pensioni anticipate, Cesare damiano lancia un appello a Matteo Renzi e a Paolo Gentiloni

Riforma pensioni news oggi: flessibilità da 62 anni e misure per precoci, esodati e donne per Cesare Damiano ecco come fare