in ,

Isabella Noventa, Cacco scagiona Freddy: “Uccisa solo da Debora con due martellate”

Nuove indiscrezioni sulla confessione di Manuela Cacco arrivano da Il Mattino di Padova: la povera Isabella Noventa a detta della tabaccaia di Camponogara, sarebbe stata uccisa solo da Debora Sorgato, mentre Freddy “stava fuori dalla stanza”, forse al piano superiore della casa.

La Cacco, dunque, avrebbe scagionato l’uomo di cui è follemente innamorata, scaricando la totale responsabilità del delitto sulla sorella. La segretaria di Albignasego sarebbe stata sola con la sua carnefice, Debora Sorgato, nella cucina della villetta di via Sabbioni a Noventa Padovana, e mentre si consumava la feroce aggressione Freddy stava fuori. Debora l’avrebbe colpita con almeno due colpi di martelletto alla testa, prima frontalmente e poi aggredendola di spalle. Dopo le avrebbe infilato la testa in un sacchetto di plastica per ridurre al minimo lo spargimento di sangue.

Questo avrebbe riferito la tabaccaia amante di Sorgato, accusata di concorso in omicidio e ora rinchiusa nel carcere femminile la Giudecca di Venezia. Peccato che il cadavere di Isabella non si trovi, e che dunque per ora sia impossibile per gli inquirenti stabilire con un esame medico legale la veridicità delle sue rivelazioni. Intanto da fonti investigative arriva la smentita della indiscrezione giornalistica diffusa nei giorni scorsi, secondo la quale le macchie di sangue ‘a schizzo’ rinvenute nella viletta di Freddy apparterrebbero ad un uomo non identificato: “Al momento non c’è nessun riscontro di traccia di Dna maschile” puntualizzano fonti investigative”, scrive Il Mattino di Padova.

Higuain Arbitro Irrati Napoli

Ultime notizie Napoli calcio: la verità sul rinnovo di Higuain

subsonica milano concerto foto

Subsonica Tour 2016, la band piemontese festeggia il ventennale: ecco date e prezzi biglietti