in ,

Isabella Noventa: giallo sempre più fitto tra segnalazioni anonime ed esito negativo analisi

“Nella lettera c’è scritto che la zona del laghetto è un luogo usato dai malvitosi per occultare ‘cose delicate’ … e Freddy Sorgato era un po’ introdotto nell’ambiente della mala del Brenta – l’ho appurato – conosce quel laghetto e ha contatti con quelle persone”, lo ha detto stamani parlando della lettera anonima ricevuta dieci giorni fa,l’avvocato della famiglia Noventa, Gian Mario Balduin, ospite in studio a Storie Vere, su Rai 1.

La segnalazione anonima recapitata in una missiva al legale indica il laghetto di Padova (sotto il cavalcavia Darwin)) e l’ex ristorante “Le Padovanelle”, vicino all’Ippodromo, quali possibili luoghi in cui sarebbe stato occultato il corpo della segretaria uccisa. Una versione ‘verosimile’, che si incastrerebbe perfettamente con il tempo impiegato dai fratelli Sorgato – stimato in 23 minuti dagli investigatori – per occultare il corpo della povera Isabella Noventa. Entrambi i luoghi, inoltre, distano da casa di Freddy Sorgato (la villetta di via Sabbioni a Noventa Padovana) circa 5 chilometri e mezzo, percorribili in auto in circa 9 minuti.

>>> LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI SUL CASO ISABELLA NOVENTA

C’è poi una nuova lettera, inviata via mail sempre all’avvocato, scritta da un uomo padovano che ha chiesto di rimanere anonimo e di poter fare delle rivelazioni ai magistrati. Si tratterebbe di un ex collega di lavoro di Freddy, e avrebbe indicato in alcune cisterne in zona San Lazzaro il luogo in cui si troverebbe il cadavere della Noventa. “Questo testimone è intenzionato a parlare ed ha cose abbastanza importanti da dire. Qualcosa si sta muovendo, c’è uno spiraglio …”, ha detto al riguardo l’avvocato Balduin.

E mentre il giallo si fa più fitto, prende piede una ipotesi sconcertante, ovvero che Isabella Noventa non abbia mai messo piede nella casa di Freddy, visto che le analisi di laboratorio condotte nella villetta di Sorgato hanno escluso la presenza di tracce della donna. “Non sono state riscontrate né tracce di sangue e né  biologiche. Nulla, nemmeno un capello della donna”, scrive Il Gazzettino. Se così fosse, significherebbe che Manuela Cacco avrebbe detto solo una montagna di bugie e che l’ipotesi investigativa portata avanti finora dagli inquirenti (omicidio in casa di Freddy) sarebbe infondata.

 

Leo Messi compleanno

Lionel Messi, la dieta del numero 1 al mondo: è italiana

prince, prince morto, prince icona di stile, prince moda, prince icona pop, prince outfit,

Prince morto, Aids e religione: queste le cause della sua morte? Ecco le ultimissime