in ,

Isabella Noventa: Manuela Cacco interrogata per la terza volta, ecco le sue parole al pm

In attesa che sia definita la data nella quale avrà luogo l’incidente probatorio a Manuela Cacco, quale eventuale prova della Procura nel processo a carico dei tre indiziati accusati del delitto di Isabella Noventa, Manuela Cacco è stata interrogata per la terza volta (la prima il 25 febbraio, quasi un mese dopo l’arresto, e la seconda il 7 marzo) dal pm titolare delle indagini sul giallo di Padova, Giorgio Falcone.

Come conferma Il Mattino di Padova, l’interrogatorio alla tabaccaia di Camponogara si è svolto nel più stretto riserbo il pomeriggio dello scorso 8 settembre, all’interno del carcere veneziano “La Giudecca”, dove la Cacco è detenuta. Sembra, da quanto emerso, che la 55enne non abbia fornito alcun elemento aggiuntivo a quelli già riferiti nei due precedenti faccia a faccia con il magistrato e che dunque, sempre in presenza del suo avvocato, Alessandro Menegazzo, si sia limitata a riconfermare pedissequamente la sua unica versione dei fatti: a suo dire sarebbe stata Debora Sorgato ad uccidere Isabella Noventa “a colpi di mazzetta in testa”, e il delitto si sarebbe consumato al piano terra della villetta di Freddy, a Noventa Padovana.

>>> LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI SUL CASO ISABELLA NOVENTA

Tre ore di colloquio durante al quale il pm avrebbe anche rivolto alla Cacco diverse domande mirate a delineare in maniera più precisa la personalità della donna e ricostruire il suo ruolo nella vicenda: Manuela Cacco ammette infatti di essere implicata ‘solo’ nella messa in scena davanti alle telecamere finalizzata a depistare le indagini.

Borriello Cagliari-Atalanta highlights

Cagliari – Atalanta 3-0 sintesi e highlights 4a Giornata Serie A: Borriello e Sau decidono il match

platinette

Platinette a Domenica Live: ecco cosa ho fatto per dimagrire