in ,

Isabella Noventa, ricostruzione dinamica delitto: video ufficiale inquirenti

Il giornale online PadovaOggi ha pubblicato il video ufficiale fornito alla stampa dagli inquirenti, in cui il capo della squadra Mobile di Padova, Giorgio Di Munno, ha reso nota la ricostruzione ufficiale emersa dalle indagini sull’omicidio di Isabella Noventa, alla luce delle risultanze investigative ottenute dopo oltre 2 mesi di inchiesta sul delitto della segretaria di Albignasego, per il quale sono in carcere, accusati di omicidio in concorso, i fratelli Freddy e Debora Sorgato, e Manuela Cacco loro amica.

Un impianto accusatorio investigativo “abbastanza chiaro”, riferisce Di Munno, sulla scorta di quanto emerso dalla testimonianza della Cacco (tuttora al vaglio della Procura) la cui versione dei fatti (che trovate QUI) sarebbe stata ritenuta “credibile”, corroborata anche dai tabulati telefonici, dai quali è stato possibile ricostruire con precisione i movimenti dei 3 indagati la notte del delitto, avvenuto tra le 23.15 e le 0.10 del 15 gennaio scorso.

I dati confermerebbero che Manuela Cacco sarebbe giunta in auto da sola a casa di Freddy poco prima delle ore 00,30 e che, sapendo che nella villetta di via Sabbioni di Freddy non c’era nessuno, avrebbe atteso i fratelli Sorgato parcheggiata in auto, per circa un quarto d’ora. Avrebbe poi ricevuto una breve chiamata da Debora alle ore 0.43, che la informava che lei e Freddy stavano rientrando (per gli inquirenti i due fratelli in quel frangente si erano appena sbarazzati del corpo della vittima); giunti in via Sabbioni, Freddy e Debora avrebbero trovato lì Manuela Cacco e insieme sarebbero entrati in casa, dove avrebbero definito i dettagli sul da farsi, per poi mettere in atto la messa in scena davanti alle telecamere di piazza dei Signori a Padova, che tutti ormai conosciamo.

Cliccando QUI potrete prendere visione del VIDEO UFFICIALE di cui in oggetto.

Rossi Marquez

Moto Gp Argentina, orari, diretta tv e streaming gratis prove, qualifiche e gara

Mercatini vintage: da Barcellona a Londra, i più belli d’Europa