in ,

Isabella Noventa, scatoloni sospetti: nuove perquisizioni in casa di Debora Sorgato

Mentre ieri pomeriggio presso il carcere di Verona era in corso l’interrogatorio a Manuela Cacco, gli inquirenti sono tornati a casa di Debora Sorgato per nuove perquisizioni. Ad indirizzarli il compagno della donna, maresciallo dell’Arma dei carabinieri già sentito dagli inquirenti e giudicato totalmente estraneo alla vicenda, per questo non indagato.

Proprio lui avrebbe indicato la presenza di alcuni scatoloni sospetti nel suo appartamento, sito nella stessa palazzina in cui abitava la compagna, ora in carcere per l’omicidio di Isabella Noventa. Debora frequentava la sua casa, essendo la sua attuale compagna, e in quelle scatole potrebbero esserci oggetti o comunque elementi utili alle indagini. Per questo ieri gli inquirenti sono andati a verificare nelle abitazioni di entrambi, come informa PadovaOggi, anche se sull’esito delle perquisizioni vige al momento il più stretto riserbo.

>>> Qui gli approfondimenti sul caso Isabella Noventa

Intanto Paolo Noventa, fratello della vittima, commenta l’interrogatorio di Manuela Cacco, affermando di non credere alla donna quando dice non sapere dove Freddy abbia occultato il corpo di Isabella: “Non ci credo che non sappia nulla, non è possibile”. Deluso nel vedere sfumata l’ennesima possibilità di trovare il corpo della sorella, ha poi precisato in un’intervista rilasciata a Il Mattino di Padova: “Ero convinto che Cacco parlasse, che vuotasse il sacco, se non per pietà umana almeno per alleggerire la sua posizione. Ci speravamo tutti”.

Real Madrid Roma

Real Madrid – Roma: ora diretta tv, streaming gratis Champions League

Omicidio Gloria Rosboch ultime notizie

Gloria Rosboch ultime notizie, il fratello di Gabriele Defilippi: “Omicidio una sua idea”