in ,

Isabella Noventa ultime notizie: la confessione di Manuela Cacco

Manuela Cacco nei giorni scorsi avrebbe raccontato agli inquirenti ciò che sa sulla uccisione di Isabella Noventa. Stando alle parole della tabaccaia veneziana, sarebbe stato il suo amato Freddy Sorgato ad ucciderla, soffocandola con un cappuccio di tela bianca. La donna ha negato di avere partecipato al delitto, ammettendo di essere entrata in scena solo nella fase successiva ad esso, quando indossando il giubbotto bianco della vittima si fece riprendere dalle telecamere in piazza dei Signori a Padova.

Come emerso oggi durante la diretta di Mattino 5, si tratterebbe tuttavia di una indiscrezione non ancora confermata dagli inquirenti. Se Manuela Cacco ha detto la verità, lo si saprà molto presto. Ricordiamo infatti che nella villetta del delitto – l’abitazione di via Sabbioni dove viveva Freddy Sorgato – gli inquirenti hanno rinvenuto diverse tracce organiche ed ematiche, in particolar modo numerose macchie (presumibilmente di sangue) a ‘schizzo’ in una parete della cucina, compatibili con l’ipotesi di una morte violenta. Già nelle prossime ore, infatti, potrebbe arrivare l’esito delle analisi su quelle tracce, e se venisse confermato che trattasi del sangue di Isabella Noventa, la Cacco verrebbe sbugiardata e cadrebbe l’ipotesi della morte avvenuta per soffocamento, come lei invece ha raccontato.

Intanto da ieri sono ricominciate le ricerche del corpo della segretaria uccisa: un elicottero ha sorvolato su un raggio di 5 km intorno alla villa di Freddy Sorgato alla ricerca di eventuali percorsi alternativi brevi che l’assassino e le sue complici potrebbero aver percorso dopo il delitto, nella fase dell’occultamento del corpo della donna. Le ricerche proseguiranno per tutta la settimana e si concentreranno in 3 punti a nord del Brenta.

High School Musical 4, quale vecchio personaggio ritornerà? Da Efron a Bleu, tutte le possibilità

miglior insegnante dell'anno palestina

L’insegnante migliore del mondo? Lavora in un campo profughi in Palestina