in ,

Isis, caccia francesi sorvolano la Siria: Hollande prepara raid contro Stato Islamico

Il presidente François Hollande ieri durante la conferenza stampa semestrale nel Salone delle Feste dell’Eliseo lo aveva annunciato: “Ho chiesto al ministro della Difesa di organizzare da domani voli di ricognizione sulla Siria, in vista di eventuali raid contro lo Stato islamico”, mostrando ferma intenzione di dare il via quanto prima ad una campagna di attacchi aerei contro le postazioni dell’Isis. Ed oggi i preannunciati voli di ricognizione sulla Siria ci sono stati davvero.

Come infatti confermato dal ministro degli Esteri, Laurent Fabius , i cacciabombardieri Rafale insieme ai velivoli della coalizione internazionale stamani sono decollati dalla loro base nel Golfo persico, e dotati di strumentazione capace di raccogliere immagini digitali che consentiranno di colpire obiettivi scelti, hanno sorvolato il territorio siriano. “Questi voli permetteranno al momento opportuno di valutare a quali azioni procedere”, ha dichiarato Fabius.

Ma dinnanzi al prospettarsi di un possibile raid aereo sulle basi siriane dell’Isis, il governo italiano mette le mani avanti e si chiama fuori dalla missione siriana dell’Armée de l’air prospettata dall’Eliseo e che vedrebbe partecipe anche la Gran Bretagna. “L’Italia non partecipa a delle iniziative come quelle che Francia e Inghilterra hanno annunciato di studiare” – ha infatti dichiarato Matteo Renzi durante un suo recente intervento a Porta a Porta“A mio giudizio occorre che la comunità internazionale abbia un progetto di lungo termine, le iniziative spot servono e non servono”.

tagli vip

Capelli 2015 tendenze: i 3 tagli corti delle stars più belli per l’autunno 2015

Viaggiare da soli: dove andare in Italia e in Europa per una vacanza bellissima e sicura

Viaggiare da soli: dove andare in Italia e in Europa per una vacanza bellissima e sicura