in ,

Isis contro Putin “Verremo in Russia e vi uccideremo nelle vostre case”, il Cremlino “Non arretriamo”

L’Isis minaccia la Russia di Putin. L’organizzazione terroristica del Califfato sembra aver posto il proprio obiettivo verso Mosca. Un video, rilasciato direttamente dagli stessi uomini del Daesh, mostra un uomo alla guida di un pic up esternare grida di odio e vendetta contro la Russia e Putin. Insomma l’Isis chiede ai propri combattenti di portare la guerra santa anche a Mosca. “Ascolta Putin, verremo in Russia e vi uccideremo nelle vostre case. Oh fratelli, conducete la jihad e uccideteli e combatteteli“, così l’uomo con il viso coperto protagonista del filmato, la cui autenticità deve essere ancora comprovata.

Le immagini del filmato mostrano poi degli uomini armati di mitragliatrici automatiche attaccare veicoli e tende russe nel deserto. Come detto in precedenza, la veridicità del video è ancora da comprovare, ma stando alle prime indiscrezioni, il filmato potrebbe essere stato caricato su un account Telegram usato dai terroristi.

Minacce come queste non possono influenzare in alcun modo la linea seguita dalla Russia e dal presidente Putin nella lotta al terrorismo, che continua in tutte le direzioni“, sono queste le parole di risposta al video del portavoce di Putin, Dmitri Peskov. L’uomo ha poi precisato che il leader del Cremlino è stato avvertito del contenuto del filmato e le autorità trattano “con la dovuta attenzione queste pubblicazioni e che sono prese in considerazione dai servizi speciali responsabili dell’attività antiterroristica e della sicurezza“. Una risposta secca quindi da parte della Russia nei confronti delle minacce dell’Isis.

cose da non dire ai colleghi di lavoro

7 cose da non dire mai ai colleghi di lavoro

Irina Shayk Vogue 2016, dopo la vacanza con Bradley Cooper arrivano foto incandescenti