in ,

Isis, minacce di morte ai capi di Twitter: chiusi account social dei militanti jihadisti

L’Isis minaccia di morte Twitter, rivolgendosi ai capi e ai dipendenti che lavorano nel social network. L’amministratore delegato del sito, Dick Costolo, ha spiegato che le intimidazioni giunte dai vertici dello Stato Islamico sono arrivate perché è consuetudine di Twitter chiudere tutti gli account dei militanti jihadisti utilizzati per diffondere notizie, video shock – come quello della decapitazione James Foley – e minacce di vario genere.

“Dopo che abbiamo iniziato a sospendere i loro account, alcune persone affiliate all’organizzazione hanno iniziato a usare Twitter per dichiarare che gli impiegati di Twitter e i loro dirigenti dovrebbero essere assassinati”, ha detto Costolo.  Twitter “è usato spesso per scopi nefasti, e ciò va contro i nostri termini di servizio e contro la legge in molti Paesi in cui operiamo. Quando ce ne accorgiamo, noi chiudiamo i loro account, li chiudiamo in maniera molto attiva”.

Prendersi cura delle relazioni aiuta ad essere più sani

Circuito di Sochi

Stasera in tv: Gran Premio di Russia e Gotham