in ,

Isis News, chi è Lara: la foreign fighter italiana arrestata ad Alessandria

Un arresto destinato a far rumore quello registratosi oggi ad Alessandria, in Piemonte: manette per Lara Bombonati, giovane donna di 26 anni originaria di Garbagna e, a tutti gli effetti, la presunta terrorista più controllata di Italia. Gli uomini della Digos di Alessandria, in collaborazione con i colleghi di Torino, non l’hanno persa di vista un attimo per ricostruire la sua rete in Piemonte ed eventuali collegamenti con cellule terroristiche in altre regioni. Ma chi è Lara Bombonati?

>>> Alessandria, arrestata la foreign fighter italiana <<<

Chi è Lara, la foreign fighter italiana arrestata oggi

La Foreign Fighter italiana arrestata oggi si chiama Lara Bombonati, 26 anni, di Garbagna, piccolo borgo sulle colline di Tortona, nell’alessandrino. Come riporta La Repubblica la donna, almeno un paio di volte, era tornata in Italia e ora era pronta a rimettersi in viaggio per raggiungere le truppe del Califfato. È stata arrestata su richiesta della procura distrettuale di Torino che da tempo ne monitorava i movimenti. Lara è vedova: sposata con Francesco Cascio, originario di Trapani, un foreign fighter italiano come lei, morto il giorno di Santo Stefano durante un’irruzione in un campo di addestramento, aveva scelto di tornare in Piemonte, sua terra d’origine, trovando rifugio dalla sorella che vive a Tortona.

>>> Tutte le news con UrbanPost <<<

Perché Lara è stata arrestata?

Perché Lara Bombonati è stata fermata? Il suo arresto deve essere ancora convalidato dalla Procura di Torino. A convincere gli investigatori della necessità di fermarla, però, è stata la certezza che la donna stesse programmando un nuovo viaggio in Siria dopo quello fallito sei mesi fa. Lara, probabilmente, sarebbe tornata proprio nei luoghi dove era partita per la prima volta con il marito. Da quel viaggio era tornata sola e gli investigatori stanno ancora cercando di capire in quali circostanze e su quale fronte sia stato ucciso l’uomo. A rivelare la morte di Cascio sarebbe stata proprio Lara durante una telefonata intercettata dagli investigatori. Peraltro, sembra che a spingere l’uomo ad imbracciare il fucile sia stata proprio la donna, che al rifiuto del marito di andare a sparare gli avrebbe intimato di “fare il proprio dovere”.

governo Conte Bis

Siae, Fedez contro il Ministro Franceschini: “La querela non mi fa paura, vi svelo tutto” (VIDEO)

Vasco Rossi scaletta tour 2018

Vasco Rossi Modena Park 2017: 20mila fa arriveranno in treno