in ,

Ismaele Lulli, fu omicidio premeditato: la prova negli sms inviati dal killer

Il pm di Urbinio che indaga sull’omicidio di Ismaele Lulli, contesta al killer reo confesso, Meta Igli, e al suo amico e complice, Mema Marjo, anche la premeditazione. Il 20enne albanese, come si evincerebbe dai tabulati telefonici, avrebbe inviato “con continuità” messaggi intimidatori alla sua fidanzata Ambera Saliji, rea di avere avuto un fugace rapporto con la vittima.

“Lo uccido“, scriveva Igli alla fidanzata, ossessionato da Ismaele suo presunto rivale in amore. Ma Ambera avrebbe detto agli inquirenti di non avere mai creduto che il suo fidanzato parlasse sul serio. Proprio per questo il prossimo 30 luglio la giovane sarà sentita dal gip in un incidente probatorio finalizzato a cristallizzare la sua versione dei fatti in presenza degli avvocati degli indagati e di parte civile. E non è escluso che più avanti possa esserci un confronto tra Ambera, Meta e Mema.

Ecco alcune informazioni sulla dieta dukan

Dieta Dukan funziona? Fase crociera, durata e alimenti concessi

Yoga in gravidanza esercizi, yoga mamma

Yoga in gravidanza, 5 esercizi che ogni mamma può fare comodamente a casa