in

Isola dei Famosi 2016, parla Carlo Freccero: “Simona Ventura non può stare senza tv”

Duro attacco sulle pagine del settimanale Chi di Carlo Freccero, colui che nel 2001 portò Simona Ventura alla Rai, strappandola a Mediaset. L’autore televisivo ha parlato dell’Isola dei Famosi 2016 e della partecipazione dell’ex conduttrice televisiva: “La partecipazione di Simona è la sua confessione di non poter stare senza il piccolo schermo e come in tutte le confessioni c’è sofferenza, dolore, strazio. Simona cerca attraverso l’Isola di rifondarsi, facendo leva sull’aspetto salvifico del mezzo.”

Carlo Freccero non usa giri di parole e attacca sia il programma che i protagonisti: “La partecipazione di Simona Ventura all’Isola dei famosi è il racconto di una televisione generalista che sta finendo come finì la prima Repubblica, di un genere come quello dei reality che mostra segni di stanchezza, di una tv che verrà trasformata dalla convergenza con internet e porterà mondi e volti nuovi. L’immagine di Simona che resta ancorata al suo programma, alla sua sfida è commovente.”

Carlo Freccero approdò in televisione proprio grazie alla Mediaset, creatura nata da poco per mano di Silvio Berlusconi: “Canale 5, da cui sono partito con Silvio Berlusconi negli anni Ottanta, rappresentava la bellezza, la novità, l’adolescenza. Oggi guardando Ciao Darwin, C’è posta per te e L’isola, sembra di vedere quella tv, ma con le rughe. “

whatsapp

Gelato al cioccolato? Meglio ai gusti iPhone, WhatsApp e Facebook!

caso yara NEWS

Caso Yara, Massimo Bossetti: lettera dal carcere al padre morto