in ,

Israele, a Gerusalemme vietato l’accesso alla Spianata agli Under 50: scontri in piazza, un morto

Aggiornamento ore 15:18 – Scontri nella Città Vecchia di Gerusalemme: morto un giovane palestinese e diversi feriti. I disordini sono scoppiati dopo la decisione delle autorità dello Stato ebraico di installare metal detector all’ingresso del sito e di permettere l’accesso esclusivamente alle persone con più di 50 anni, misura aspramente contestata dai palestinesi.

Dopo l’attentato della scorsa settimana a Gerusalemme subentrano nuove restrizioni che causano non pochi malumori. Nella giornata della preghiera, il venerdì, in Israele è stata introdotta un’ulteriore restrizione: l’accesso alla Spianata delle moschee è vietato a tutti i musulmani che non abbiano almeno 50 anni. La scelta ha provocato durissime reazioni da parte dei palestinesi: per quest’ultimi c’è la volontà di stringere il controllo dello Stato ebraico sul luogo sacro e un’alterazione dello status quo.

>>> Attentato a Gerusalemme <<<

Perciò, al termine delle preghiere, la polizia israeliana ha disperso con la forza un gruppo di fedeli islamici nella centrale via Sallah-a-din, a Gerusalemme est. Secondo l’agenzia di stampa palestinese Maan diverse persone sono rimaste contuse da proiettili di gomma e intossicate da gas lacrimogeni. Uno dei feriti sarebbe in gravi condizioni. La polizia avrebbe impedito alle ambulanze palestinesi di raggiungere la zona e la Mezzaluna rossa fa sapere che alcuni suoi addetti sono stati colpiti da candelotti lacrimogeni.

>>> Tutte le news con UrbanPost <<<

Altri incidenti si sono verificati in Cisgiordania: all’ingresso di Betlemme e al valico di Qalandya, presso Ramallah, dove – secondo i media palestinesi – due persone sono rimaste ferite. Nei giorni scorsi al-Fatah e Hamas hanno indetto per oggi manifestazioni di protesta contro l’installazione di questa restrizione.

Seguici sul nostro canale Telegram

Kolarov Calciomercato Inter

Kolarov alla Roma, Di Francesco ha il suo terzino ma la tifoseria non è contenta: “È laziale”

Meningite, deceduta la neonata di 18 giorni, ha contratto la malattia da un bacio

Meningite: neonata di 18 giorni deceduta, aveva contratto la malattia da un bacio