in ,

Israele: nuovo muro al centro Gerusalemme, diviso un quartiere arabo da quello ebraico

Israele dice no al dialogo ed erige l’ennesimo muro. La polizia israeliana ha infatti iniziato la costruzione di una barriera di cemento nel pieno centro di Gerusalemme per “proteggere” i quartieri israeliani dall’escalation di violenza che si sta diffondendo in tutta la città santa. Il muro, su cui si può trovare la scritta “barriera temporanea di protezione” è stato posizionato al confine tra il quartiere arabo di Jabel Mukaber e quello ebraico di Armon HaNaziv.

Una scelta nata a seguito dell’ultimo attacco, avvenuto poche ore fa, alla stazione principale degli autobus a Beer Sheva. Due uomini armati hanno sparato sulla folla: 1 morto e 5 feriti. Uno dei due attentatori è stato ucciso, l’altro è stato invece ferito. Una situazione che ha lasciato sino ad ora sul campo un bilancio di 49 morti.

Un muro, che certo non risolve il riaffiorare delle violenti ostilità tra le due parti implicate: Israele e palestinesi. Un muro, con cui Netanyahu dice chiaramento No al dialogo, rischiando di portare l’escalation di violenze ad un livello superiore.

marco, mengoni, premiato, senato, garante dell'infanzia

Le Iene show autunno 2015: Marco Mengoni missione Iena per un giorno

iPhone 7 news, il nuovo processore sarà Intel?