in ,

Italia-Uruguay Mondiali 2014, Maradona intervista Suarez: “Azzurri stanchi e carenti”

Se abbia ragione o meno, sarà il campo a deciderlo. Domani si gioca Italia-Uruguay, ultima gare del gruppo D e, di fatto, uno spareggio per andare agli ottavi di finale del Mondiale 2014. L’attaccante uruguaiano Luis Suarez non ha una grande opinione dell’Italia. In un’intervista telefonica fattagli niente meno da Diego Armando Maradona, il pistolero ci definisce un maniera piuttosto chiara.

mondiale 2014 italia uruguay allenamento italia

L’Italia stanca per il gran caldo e ha delle carenze difensive. Approfittiamone”. Queste le parole poco lusinghiere di Suarez, che comunque riconosce che “quando hanno il pallone sono una delle migliori squadre al mondo”. Ha ragione? Ha torto? I dati dicono che con l’Uruguay possiamo anche pareggiare, mentre la “celeste” ha un unico risultato contro gli Azzurri: vincere. Questo significa che, a conti fatti finora, loro dovrebbero essere messi peggio di noi. Eppure noi veniamo da una pessima gara contro la Costa Rica che ci ha abbattuto moralmente, oltre che mettere in dubbio le nostre certezze tattiche. L’Uruguay di Cavani e Suarez da una vittoria (sofferta) contro l’Inghilterra.

La formazione dell’Uruguay è presto fatta: giocano sempre quelli e il loro centrocampo è una diga, ma costruisce poco. Le azioni offensive arrivano da Cavani. Noi siamo in piena rivoluzione: 3-5-2 (che di fatto è un 5-3-2) con le chiavi della Nazionale nelle mani del blocco Juve. In attacco spazio a Balotelli e Immobile. Per ora i tifosi sembrano concordare col Ct Cesare Prandelli

Ricetta ligure: sardenaira di pesce in salagione, olive, capperi e cipolla

vacanza per coppie

Mete vacanze estate 2014 per coppie molto affiatate