in ,

Italiano rapito in Siria: Sergio Zanotti sarà ucciso entro 3 giorni, il disperato appello

Italiano rapito in Siria: Sergio Zanotti sarà ucciso entro 3 giorni. Risalgono allo scorso novembre le ultime notizie del suo rapimento, quando in un video che lo ritraeva in ginocchio vestito di bianco, con un boia incappucciato alle spalle, chiedeva aiuto.

>>> Ostaggio italiano rapito in Siria, video appello: “Governo intervenga prima che mi uccidano” <<<

In queste ore un nuovo messaggio: “Se il Governo italiano non risponde alle nostre richieste lo uccidiamo entro tre giorni”. Un ultimatum recapitato via Messenger e pubblicato da chi asserisce di tenere in ostaggio il nostro connazionale Sergio Zanotti, 56enne di Marone (Brescia). Di lui si erano perse le tracce 8 mesi fa e che, stando ad un video pubblicato in rete su un sito russo a novembre, sarebbe ostaggio di rapitori in Siria. Ne dà notizia il quotidiano locale Bresciaoggi. Nel nuovo video-messaggio, che porta la data del 16 febbraio, si vede il passaporto di Zanotti con a fianco una pistola.

Sul caso stanno indagando da mesi i carabinieri del Ros per valutare l’autenticità del primo video e risalire al gruppo che lo avrebbe sequestrato e minaccia di ucciderlo. I rapitori si definiscono “vicino all’Isis e membri di Al Qaeda”.

Diretta Besiktas-Monaco

Pronostici Champions League ottavi di finale ritorno: consigli scommesse 7-8 marzo

Cesare Cremonini Più Che Logico Tour 2015, roma

Cesare Cremonini Album 2017: ecco la data di uscita, è ufficiale