in

Italia’s got talent, Gerry Scotti: “Dopo quattro edizioni siamo ai clichè”

Gerry Sotti parla di Italia’s got talent, il talent show in onda su Canale 5, nel quale riveste il ruolo di giudice al fianco di Maria De Filippi e Rudy Zerbi. In un’intervista concessa su Il Giornale il noto conduttore di Mediaset definisce Italia’s got talent la versione moderna della “Corrida”, il programma ideato da Corrado. italia's got talent anticipazioni

“Italia’s got talent e La corrida hanno due linguaggi opposti: da una parte la sagra popolare, con lo scemo del paese e il “vieni avanti e facce ride”, dall’altra lo spettacolo moderno e veloce, così veloce che in appena mezz’ora una novità ha finito d’essere una novità. Basti dire che in tre ore di Corrida presentavamo dieci concorrenti, mentre in tre di Italia’s got talent ne vediamo almeno quarantacinque”, afferma Gerry Scotti, che, tra l’altro, ha condotto qualche edizione de La corrida.

Questo è il quinto anno che Gerry Scotti ricopre il ruolo di giudice ad Italia’s got talent e dopo quattro anni ammette che ormai nel programma vengono ripetute le solite cose: “Ammetto che, dopo quattro edizioni, siamo un po’ ai clichè: talvolta Rudy Zerbi fa Rudy Zerbi e io faccio Gerry Scotti. Ma è ciò che il pubblico si aspetta e garantisco che non c’è copione: siamo comunque e sempre noi stessi”.

Seguici sul nostro canale Telegram

amici 2013

Amici 13 anticipazioni: ecco i nomi dei nuovi insegnanti di danza

io canto 4

Gerry Scotti festeggia trent’anni di carriera e si candida per condurre Le Iene