in

Ius soli in Italia, Ogongo (Cara Italia) a Salvini: «Dimostri di essere uno statista, lo faccia approvare»

Cara Italia, il neonato movimento dei nuovi italiani che ha già raccolto oltre 8mila adesioni, scrive a Matteo Salvini chiedendo di approvare la legge sullo Ius soli in Italia. E’ il fondatore e coordinatore di Cara Italia, Stephen Ogongo, a metterci la faccia in un video indirizzato al ministro dell’Interno, in cui lo invita apertamente a “dimostrare di essere uno statista”. L’appello è ad approvare il provvedimento tanto atteso da migliaia di nuovi italiani che di fatto sono nostri connazionali ma legalmente non lo sono.

ius soli in italia

“Ministro dell’interno Matteo Salvini, lei dice spesso che gli immigrati integrati e perbene sono suoi fratelli – afferma Ogongo – Poi dice anche che di Ius soli non se ne parla. E dice come il suo collega di governo Luigi Di Maio che “non può essere parte del contratto di governo. Queste due cose che lei dice, messe insieme, non hanno alcun senso. Io invece dico che è giunto il momento: la riforma della cittadinanza va fatta”. Potrebbe bastare, considerata la forza dell’appello in sé, ma Ogongo si spinge in là e “provoca” il ministro. Lo sfida a “passare alla storia”, come effettivamente sarebbe, approvando un cambiamento epocale.
“La sfido a passare alla storia –  incalza Ogongo – segnando un cambiamento epocale dando una legge alla nuova Italia, magari dandole il suo nome: “Legge Salvini”. Dimostri di essere uno statista: faccia approvare lo ius soli.”

Poi il coordinatore di Cara Italia ne ha anche per chi, negli anni passati, ha promesso a parole e poi non ha messo in pratica alcunché. Dice Ogongo rivolgendosi a Matteo Salvini: “Soprattutto dimostri che è diverso dal Pd e dai partiti di Sinistra che ne parlano da 25 anni e non lo hanno mai fatto pur avendo governato per la metà di questi 25 anni. Dimostri che è davvero capace di una visione dello stato che va oltre gli interessi elettorali a breve”.

Written by Andrea Monaci

48 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it, ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto tra gli altri per il "Lavoro e Carriere" e "Il Secolo XIX". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Luca Barbareschi rivela: «I miei figli sanno che non lascerò loro un solo euro in eredità!»

Quanto guadagna Matteo Salvini? Stipendio e dichiarazione dei redditi