in ,

Ius Soli Legge: come funziona? Tutto quello che devi sapere

Ius Soli, si continua a parlare di questa nuova legge che potrebbe cambiare le modalità in cui viene data la cittadinanza italiana. Cosa prevede questo nuovo DDL che potrebbe diventare legge qualora incassasse l’approvazione in Senato? Vediamo insieme cosa cambia con il nuovo Ius Soli e le due nuove modalità per poter diventare cittadini italiani.

>>> Ius Soli: Valeria Fedeli contusa in Senato <<<

Ius Soli legge: come funziona

Perché lo Ius Soli è arrivato nuovamente al Senato con il bisogno di un DDL? Secondo gli ultimi dati realizzati da Istat e Miur, il provvedimento riguarderebbe circa 800mila minori stranieri figli di immigrati (su circa un milione che sono in Italia) che potrebbero diventare italiani dopo l’entrata in vigore della nuova legge. Il testo prevede due nuovi modi per acquisire la cittadinanza, vediamo di seguito quali sono.

  • Ius Soli legge al Senato: il “Temperato”

Cosa prevede lo Ius Soli detto temperato che è in discussione in queste ore al Senato? Rispetto al classico Ius Soli, che attribuisce la cittadinanza di un Paese a chiunque nasca nel suolo nazionale, lo Ius Soli temperato pone delle precise condizioni:

  • Saranno cittadini italiani per nascita i figli, nati nel territorio della Repubblica, di genitori stranieri se almeno uno di loro ha un permesso di soggiorno Ue di lungo periodo e risulta residente legalmente in Italia da almeno 5 anni.

Il principio dello Ius Soli non si applicherà ai cittadini europei. Perché? Il permesso di lungo periodo è previsto solo per gli Stati extra Unione Europea.

>>> Tutte le news con UrbanPost <<<

  • Ius Soli legge al Senato: Ius Soli Culturae

Ius Soli al Senato? Si discute anche su un’altra modalità per ottenere la cittadinanza italiana: lo Ius Soli Culturae che consentirà di ottenere la cittadinanza anche nei seguenti casi:

  •  i minori stranieri nati in Italia, o entrati entro il 12esimo anno, che abbiano “frequentato regolarmente per almeno cinque anni uno o più cicli presso istituti scolastici del sistema nazionale, o percorsi di istruzione e formazione professionale triennali o quadriennali”.
  • La frequenza del corso di istruzione primaria deve essere coronata dalla promozione.
  • I ragazzi arrivati in Italia tra i 12 e i 18 anni potranno avere la cittadinanza dopo aver risieduto legalmente in Italia per almeno sei anni e aver frequentato “un ciclo scolastico, con il conseguimento del titolo conclusivo”.

Italicum

Come ottenere la cittadinanza italiana con Ius Soli

In entrambi i casi, per ottenere la cittadinanza italiana servirà la dichiarazione di volontà del genitore del minore o del suo tutore. Ecco come dovrebbe avvenire qualora lo Ius Soli dovesse diventare legge al Senato:

  • dovrà essere consegnata all’ufficiale dello stato civile del Comune di residenza entro il 18esimo anno;
  • In assenza di questa dichiarazione? Potrà essere il diretto interessato a richiederla, entro il suo 20esimo compleanno.

Le nuove norme valgono anche per gli stranieri in possesso dei nuovi requisiti ma che abbiano superato, all’approvazione della legge, il limite di età dei 20 anni per farne richiesta: un’eccezione per salvaguardare i diritti di chi è già arrivato da anni in Italia. Il Viminale ha 6 mesi per il rilascio del nulla osta. Viene prevista anche la possibilità di rinunciare alla cittadinanza italiana sempre entro i 20 anni.

Belen Rodriguez e Andrea Iannone gossip news: la coppia si diverte a Ibiza, lì dove tutto è iniziato (FOTO)

Rocco Siffredi a Domenica Live

Rocco Siffredi accusato di molestie: “Il peggio è avvenuto lontano dalle telecamere” (VIDEO)