in

Ivan Zaytsev, perché il soprannome di Zar? Ecco cosa dovete sapere sul fenomeno dell’Ital-Volley

La finale conquistata dalla Pallavolo maschile italiana, ovvero dall’Ital-Volley alle Olimpiadi di Rio 2016, ha stregato milioni di appassionati che nella serata di ieri sono rimasti incollati al televisore per ammirare le prodezze di elementi come Ivan Zaytsev. Sotto i colpi dello schiacciatore e opposto della Sir Safety Umbria, gli Stati Uniti sono crollati proprio quando sembrava tutto destinato a un facile successo. Ma non sono stati fatti i conti con lo Zar. Già, sui social Zaytsev è diventato protagonista assoluto, ma anche in negativo: tanti, ad esempio, pensano che il fuoriclasse della pallavolo italiana non debba essere ammesso nella selezione azzurra poiché straniero. Una tesi del tutto errata e ampiamente rivedibile. Il soprannome di “Zar” può essere fuorviante, al pari del nome e cognome: sì, chiaramente di origini russe. E allora Zaytsev è stato naturalizzato dall’Italia di Pallavolo? Giammai, colui che ha il dono delle schiacciate è assolutamente italiano. Basta sentirlo parlare con quel suo accento misto umbro-romano per capire da dove venga; nato dalla relazione tra il pallavolista russo, Zajcev, e la nuotatrice Pozdnjakova,  Zaytsev ha sempre vissuto in Italia.

Da qui il simpatico soprannome di Zar: il sovrano di Russia che fa sognare l’Italia. Come del resto ha iniziato a fare fin dal 2008 quando con la selezione azzurra porta a casa i Giochi del Mediterraneo. Stesso anno in cui Zaytsev ottiene definitivamente la cittadinanza italiana con tutti gli effetti giuridici del caso. Nella sua carriera mai un oro e, a quanto sembra, sarebbe ora di invertire la rotta. Alle Olimpiadi di Londra 2012 un terzo posto, due argento agli Europei del 2011 e del 2013, mentre un terzo posto alla kermesse svolta tra Bulgaria e Italia. Sempre terzo posto anche ai Mondiali, con l’ultimo disputato a Firenze nel 2014 mentre la Coppa del Mondo ha visto l’Italia dello Zar posizionarsi al secondo posto a Giappone 2015.

Alto 202 centimetri e formato da un peso corporeo di 100 kg, Ivan Zaytsev ha mosso i primi passi pallavolisti con la Perugia Volley per poi passare alla Roma e successivamente al Latina. L’esperienza estera arriva nel 2014 con la chiamata della Dinamo Mosca e, successivamente, dell’Al-Arabi dove l’avventura dura pochissimo. Da quest’anno, infatti, ritorno in patria con la Sir Safety Perugia pronta ad accoglierlo a braccia aperte.

Di seguito, ecco alcuni memè social realizzati per Ivan Zaytsev nella serata di ieri dopo la vittoria dell’Italia contro gli Stati Uniti grazie ai suoi “ace” che entreranno nella storia della pallavolo italiana.

Zaytsev (Palloni Bucati)

Credits: Palloni Bucati

Zaytsev dopo una battuta

Zaytsev memè

android marshmallow

Aggiornamento Android 7.0 Nougat su Samsung, LG, Sony, Motorola, Huawei e Xiaomi e probabile data uscita

Pronostici Serie A

Pronostici Serie A calcio oggi, consigli scommesse 1a giornata