in ,

Ivrea, tema shock di due maestre: “Chi uccideresti per primo tra tuo padre e tua madre”

Due maestre di una scuola elementare in un paesino della provincia di Ivrea, hanno suscitato preoccupazione e sgomento nei genitori dei loro alunni per il tema che hanno assegnato: “Chi uccideresti, per primo, tra tuo padre, tua madre e tuo fratello?”. I genitori hanno immediatamente denunciato alla Procura della Repubblica l’accaduto, ma i giudici non hanno rilevato reati di natura penale, rinviando ogni valutazione alle autorità scolastiche.

alunni vessati dalle maestre

Pare che le stesse maestre oltre allo scandaloso tema assegnato, spesso proponessero ai piccoli alunni riferimenti al sesso, con domande sui padri che ricorrono al sesso a pagamento con le prostitute. I carabinieri hanno condotto degli accertamenti con telecamere nascoste nell’aula, ma il pubblico ministero avrebbe chiesto l’archiviazione del caso, valutando irrilevante penalmente il comportamento delle maestre. Mentre dal punto di vista pedagogico, l’atteggiamento delle due insegnanti dovrà esssere valutato dal Provveditorato agli studi.

Le immagini riprese dalle telecamere nascoste, mostrano una delle due maestre massaggiata al collo dai bambini, a turno dieci minuti ciascuno. I piccoli che non comprendevano l’insegnamento, tirati per l’orecchio, venivano buttati fuori dall’aula. I genitori spaventati avevano chiesto che le maestre venissero immediatamente allontanate dalla scuola. Ora spetterà al Gip valutare la richiesta di archiviazione della Procura e al Provveditorato l’eventuale sanzione disciplinare per le “scandalose” maestre

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Look Festival Film Roma 2014 ai voti

Festival del Film di Roma 2014: i look delle attrici sul red carpet ai voti

Valerio Scanu a Tale e Quale Show

Valerio Scanu imita Orietta Berti a “Tale e Quale Show” e sbalordisce tutti