in

Jane Alexander Instagram, solo un pullover aperto addosso: «Ma si erano rotti i riscaldamenti?»

Instagram viene impiegato in genere dagli influencer per postare foto, promuovere e sponsorizzare prodotti. Beh, Jane Alexander ha aggiunto un’altra funzione: usa il social network per condividere il suo romanzo a puntate che sta riscuotendo un enorme successo tra i suoi follower. I capitoli, in realtà, piacciono anche perché sono accompagnati da scatti audaci dell’attrice nota soprattutto per aver interpretato la cattiva Lucrezia Van Necker in Elisa di Rivombrosa, indimenticabile fiction in costume, e per aver partecipato nel 2018 al Grande Fratello Vip.

Jane Alexander Instagram, solo un pullover aperto addosso: «Ma si erano rotti i riscaldamenti?»

Assieme al capitolo sesto Jane Alexander ha pubblicato, infatti, una foto che la ritrae sensuale seduta per terra davanti ad una lunga scalinata. Capelli mossi, occhi verdi e sguardo perso nel vuoto. L’attrice di origini inglesi indossa soltanto un lungo pullover aperto, che stuzzica la fantasia dei fan e lascia ben scoperte le gambe lunghe e sinuose. A render hot lo scatto anche i tatuaggi sul piede dell’ex gieffina, che sa come incantare i suoi follower. La foto ha ottenuto quasi già 4mila like e decine di complimenti: «Sei bellissima e bravissima», «Fantastica, complimenti a te e al fotografo!», «Elegante, niente altro da dire…». E non è mancato chi ha fatto ironia: «Secondo me si sono semplicemente rotti i riscaldamenti…». Tra i commenti anche quello del compagno di lei Gianmarco Amicarelli, che ha lasciato le emoticon di alcuni cuoricini, e anche quello dell’amica di lei Benedetta Mazza, che ha scritto: «Ma quanto sei bella!». Uno scatto incredibile, che non poteva passare in sordina. Parole positive anche per il sesto capitolo ovviamente: i follower premono perché Jane Alexander pubblichi presto un libro. Pare avere un talento naturale per la scrittura…

View this post on Instagram

La vita è un'altra cosa. E così sei riuscito a ferirmi su una cosa che non posso combattere. Non posso dire nulla. Ti guardo con gli occhi che si riempiono di lacrime. Mi alzo piano, quasi ricadendo sul divano, come se avessi dentro un dolore profondo, una ferita che si è riaperta, il sangue che pulsa nelle vene e mi fa sentire male ma viva, così viva, nonostante tutto. Arrivo alla porta, le lacrime che scendono sul mio viso e con la mano sulla maniglia non mi giro per non fartele vedere. Una volta fuori passo il dorso della stessa mano sotto agli occhi, spalmando le mie viscide lacrime dappertutto. Si perché le mie lacrime non sono pulite. Come fossero un errore che non va ripetuto, uno sbaglio di cui vergognarsi, qualcosa che non si fa. Eppure sono naturali e sono vere, e non riesco a fermarle, ma sto in silenzio, non emetto alcun suono, a malapena respiro, mentre penso alle tue parole. Mi siedo sulle scale. Il legno è vivo, caldo. Pensavo mi avresti chiesto di sposarti, che stupida. Chapter 6 ………………………………………………………… Photo @dirkvogel Location @hgspoleto Wearing @jojmilano Trucco @alessandra_ceccaroni_il_baio Hair @labo_parrucchieri Haircolor @alexdevotion_11 #jinnyminnyscrive

A post shared by Jane Alexander (@jinnyminnypinny) on

Talentuosa scrittrice?

Siete curiosi di sapere cosa abbia pubblicato in calce l’attrice? Ecco il sesto appuntamento postato su Instagram: «La vita è un’altra cosa. E così sei riuscito a ferirmi su una cosa che non posso combattere. Non posso dire nulla. Ti guardo con gli occhi che si riempiono di lacrime. Mi alzo piano, quasi ricadendo sul divano, come se avessi dentro un dolore profondo, una ferita che si è riaperta, il sangue che pulsa nelle vene e mi fa sentire male ma viva, così viva, nonostante tutto. Arrivo alla porta, le lacrime che scendono sul mio viso e con la mano sulla maniglia non mi giro per non fartele vedere. Una volta fuori passo il dorso della stessa mano sotto agli occhi, spalmando le mie viscide lacrime dappertutto. Si perché le mie lacrime non sono pulite. Come fossero un errore che non va ripetuto, uno sbaglio di cui vergognarsi, qualcosa che non si fa. Eppure sono naturali e sono vere, e non riesco a fermarle, ma sto in silenzio, non emetto alcun suono, a malapena respiro, mentre penso alle tue parole. Mi siedo sulle scale. Il legno è vivo, caldo. Pensavo mi avresti chiesto di sposarti, che stupida». Racconto inventato di sana pianta? O c’è molto di autobiografico?

leggi anche l’articolo —> Jane Alexander Instagram, strepitosa col costume da pin up: «Una diva, sei sempre più bella!»

(Foto Instagram Profilo Ufficiale Jane Alexander) 

Bianca Guaccero Instagram, “gambe meravigliose” nel mini dress: la posizione stuzzica la fantasia

Halloween e la festa di Ognissanti: differenze e similitudini