in

Jane Fonda arrestata a Washington: stava protestando per l’ambiente (VIDEO)

12 ottobre 2019. Un venerdì burrascoso per Jane Fonda. La nota attrice e produttrice cinematografica statunitense è stata arrestata a Washington mentre manifestava per l’ambiente. Secondo quanto riportato dai media americani l’81enne è stata fermata quando si trovava con un gruppo di contestatori vicino al Congresso per spingerlo a un’azione contro il cambiamento climatico. A finire in manette oltre all’attrice altre quindici persone. 

Jane Fonda arrestata a Washington: stava protestando per l’ambiente davanti alla sede del Congresso

Jane Fonda arrestata mentre manifestava a Washington sul clima. L’evento era stato organizzato dal gruppo ambientalista Oil Change International davanti alla sede del Congresso, a Washington DC. Secondo quanto riferito da “Il Post” l’attrice e gli 15 altri attivisti sono stati arrestati dopo essersi rifiutati ripetutamente di spostarsi dai gradini che portano all’ingresso del Campidoglio americano. Stando alla testimonianza di chi era presente, poco prima del fermo, l’attrice si sarebbe rivolta ai manifestanti definendo il clima una «crisi collettiva che ha bisogno di una risposta collettiva». In un’intervista ad ABC News, di qualche giorno fa, Jane Fonda aveva dichiarato con fermezza: «Alle 11 di ogni venerdì mattina venite a farvi arrestare con me o scegliete di non farlo, non importa», anticipando dunque quanto poi sarebbe avvenuto sulle scale del Congresso. La protesta dell’Oil Change International è ispirata ai Fridays for Future di Greta Thunberg, di cui si sta parlando tanto in questi giorni. Gli attivisti chiedono ai governanti che si passi ad usare soltanto energia elettrica da fonti rinnovabili.

Non è la prima volta per l’attrice newyorkese

Su cauzione l’attrice newyorkese, vincitrice di due Premi Oscar come miglior attrice protagonista nel 1972 per Una squillo per l’ispettore Klute e nel 1979 per Tornando a casa, è stata rilasciata ed è ora a casa. Non è la prima volta che Jane Fonda finisce in manette: l’attrice era già stata arrestata in passato con l’accusa di traffico di droga nel 1970. In quegli stessi anni la star di Hollywood era attivamente partecipe nelle proteste pacifiste contro la guerra in Vietnam. A lungo Jane Fonda si è data un gran da fare per contrastare le guerre iniziate sotto il mandato presidenziale di George W. Bush. Una lotta che, non a caso, le ha fatto guadagnare l’etichetta di “icona dell’opposizione pacifista”.

leggi anche l’articolo —> Carlo Croccolo è morto, addio al grande attore napoletano, “spalla” e “voce” di Totò

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Antonella Fiordelisi Instagram, un dettaglio non sfugge: «Cos’hai combinato?»

Mercedesz Henger Instagram curve esplosive, atomica in bikini: «Che bambola!»