in , ,

Jean-Luc Godard film e frasi del regista francese che compie 85 anni

La cultura è la regola…l’arte è l’eccezione!“, questa è una delle frasi più famose del regista cinematografico francese Jean-Luc Godard che compie oggi, 3 dicembre 2015, ottantacinque anni. Una frase che ben si sposa con il suo cinema che a ragione può essere definito “arte”. Uno tra i fautori di quella splendida stagione definita Nouvelle Vague, della quale fecero parte anche altri grandi registi come Francois Truffaut, Claude Chabrol, Alain Resnais

Nato a Parigi da una famiglia benestante (padre medico e madre figlia di banchieri), cominciò ben presto ad avvicinarsi al mondo del cinema scrivendo articoli di critica sulla “Gazette du cinema” per arrivare nel 1952 ai “Cahiers du cinema”. Nel 1955 fiermò il suo primo cortometraggio intitolato “Operation beton”. Quattro anni dopo arriva il suo primo film intitolato “Fino all’ultimo respiro”, con Jean Paul Belmondo e Jean Seberg*. Diventò da subito il “manifesto” della Nouvelle Vague (di questo film qualche anno fa è stato fatto un remake con Richard Gere e Valerie Kaprisky). A metà degli anni sessanta orienta la sua cinematografia verso quelli che erano gli ideali marxisti, mettendo in risalto una critica pesante verso la civiltà dei consumi e lo sgretolarsi dei rapporti umani. Nascono, quindi, “La cinese”, Week-end” e “Un uomo e una donna dal sabato alla domenica”. Tra i suoi attori ebbe anche il nostro Gian Maria Volontè magistrale interprete del film “Vent d’est”.

Un incidente stradale costrinse il regista francese ad abbandonare per qualche tempo la macchina da presa e ne fece ritorno nel 1973 con “Crepa padrone, tutto va bene”. Poi arriva il leone d’Oro a Venezia nel 1983 con “Prenom Carmen” e l’anno successivo gira “Je vous salue , Marie”. In questi due film oltre alla bellezza delle immagini vengono affiancate delle musiche straordinarie di Mozart e Beethoven. Oltre al Leone d’Oro di Venezia, ha ottenuto il Pardo d’Oro del festival di Locarno e nel 2011 l’Oscar alla carriera. * Michel: Qualcuno deve averci visto assieme e ci ha denunciato… Patrizia: È molto brutto! Michel: Cosa? Patrizia: Denunciare. Io trovo che è molto brutto. Michel: Oh, è normale: i delatori denunciano, i ladri rubano, gli assassini uccidono, gli innamorati si amano

marco mengoni nuovo album

Marco Mengoni, dopo “Ti Ho Voluto Bene Veramente” esce il nuovo album

11 donne a parigi dicembre 2015

Film al cinema Dicembre 2015, 11 Donne a Parigi: una commedia al femminile già amata dal pubblico francese