in

Jessica Lattuca scomparsa a Favara, auto bruciata news: cosa è emerso finora

Jessica Lattuca scomparsa a Favara ultime notizie: l’auto in fiamme del 60enne favarese, ex datore di lavoro della 27enne scomparsa lo scorso 12 agosto, potrebbe anche essersi incendiata a causa di un cortocircuito. Potrebbe dunque non essersi trattato di un incendio doloso. Si apprende infatti che secondo le prime ricostruzioni, non ci sarebbero collegamenti tra i due fatti, fra la scomparsa della ragazza, madre di 4 figli, e il rogo.

A fare chiarezza sull’accaduto i Carabinieri i quali, sebbene ancora non vi sia alcuna ufficialità, riterrebbero non collegate le due vicende. Le fiamme, ieri 23 settembre intorno alle 17, hanno distrutto parte di una Volkswagen Passat di colore grigio. Apparteneva all’uomo presso il quale Jessica aveva svolto pulizie domestiche tempo fa e che frequentava saltuariamente.

42391198_233317640672180_6839163745848000512_n-2

L’incendio si è sviluppato in via Bolzano. Il 60enne proprietario del mezzo tempo fa era era stato proprietario di un bar, una sala giochi a Favara, luogo dove Jessica Lattuca lavorò. Non è chiaro, ai carabinieri, né per quanto tempo, né in quale periodo la giovane avesse prestato attività lavorativa nell’attività. L’allarme è scattato grazie ai residenti che hanno chiesto l’intervento dei vigili del fuoco. L’uomo è da giorni oggetto di interesse da parte dei media, poiché raggiunto dall’inviato di Chi l’ha visto? ha detto di avere in passato prestato del denaro a Jessica, destinato all’ex compagno Russotto, e che non gli è mai stato restituito. Il favarese ha inoltre detto di avere visto l’ultima volta Jessica poco lucida, ubriaca, circa due settimane prima della sua scomparsa.

Potrebbe interessarti anche: Jessica Lattuca scomparsa a Favara: la madre fa alcune ammissioni, la inquietante rivelazione

 

Alfonso Signorini malattia: il dramma dell’opinionista del Grande Fratello Vip 2018

Spike Lee per la prima puntata di Movie Mag: «Trump? Per me è l’agente Orange»