in

Joan Rivers in coma farmacologico: complicanze dopo intervento alla gola

Joan Rivers, famosa attrice, regista e scrittrice statunitense, è ricoverata al Mount Sinai di New York in coma farmacologico, in seguito ad alcune complicazioni sorte  durante un intervento chirurgico alla gola a cui l’ottantunenne si era sottoposta nella giornata di ieri. Mentre l’attrice stava facendo un’endoscopia per verificare lo stato delle sue corde vocali, qualcosa è andato storto e ha smesso di respirare: immediato il trasferimento nel vicino ospedale newyorkese. Secondo quanto rivelato dal sito TMZ, il personale d’emergenza ha ricevuto una chiamata al 911 per una persona che era “in arresto cardiaco o respiratorio”.

complicazioni per Joan Rivers dopo un intervento chirurgico alla gola

“Voglio ringraziare tutti per l’amore travolgente e il supporto che state dando a mia madre. Ora sta riposando ed è insieme alla nostra famiglia. Vi chiediamo di continuare a pensarla e di pregare per lei” queste le parole pronunciate questa mattina dalla figlia Melissa Rivers.

Non si sa ancora nulla di certo circa lo stato di salute della Rivers ed i medici si riservano un verdetto nelle prossime ore, dopo aver valutato la presenza di danni permanenti a livello neurologico. Il New York Daily News tempo fa aveva riportato la frase autoironica ed ora drammaticamente profetica pronunciata dall’attrice di fronte al pubblico del Beechman Theatre: “Ho 81 anni. Potrei andarmene da un momento all’altro, potrei cadere proprio qui e voi tutti potreste dire: ‘Io c’ero!’ “

cartello contro ebrei genova

Genova news cronaca: cartello antisemita contro l’euro in un bar

Renzi conferma che la riforma dela giustizia non sarà votata da Berlusconi

CdM: sulla riforma della giustizia nessun accordo con Berlusconi, slitta il pacchetto scuola