in

Jobmetoo, l’agenzia online per i lavoratori disabili

Jobmetoo è l’agenzia online che riesce a indirizzare, tramite la sua piattaforma, ogni disabilità e ogni livello di professionalità, verso il lavoro più adatto. Jobmetoo fa da tramite, in maniera efficace e mirata, tra le aziende che cercano lavoratori con disabilità e le persone con disabilità che cercano lavoro. Questa società, al 100% italiana, svolge un accurato lavoro personalizzato, sfruttando una tecnologia avanzata e collaborando con esperti del settore: grazie ad accurati filtri di ricerca e tramite la possibilità di inserire annunci di lavoro visibili solo ai candidati che sono compatibili con la mansione ricercata, qualunque tipo di disabilità ed ogni livello di professionalità riescono ad essere indirizzati verso la posizione lavorativa più appropriata.

Per i disabili che cercano lavoro il servizio offerto da Jobmetoo è assolutamente gratuito. Le aziende, invece, pagano a seconda dei diversi livelli di accesso. Le società che si avvalgono della professionalità di Jobmetoo riescono ad ottimizzare la ricerca di personale, rispettando gli obblighi di legge e aumentando la propria reputazione aziendale. Oggi sono più di duecento le aziende che sfruttano questo servizio e hanno raggiunto quota 20 mila, i candidati iscritti al portale.

Il fondatore della piattaforma Jobmetoo è Daniele Regolo, un ragazzo con una grave forma di sordità, che per anni non era riuscito a trovare un lavoro adatto alle sue condizioni. Da questo disagio è sorta in lui l’idea imprenditoriale di facilitare il connubio tra lavoro e disabilità. Ed ecco che, nel 2011, ha preso il via quella che oggi è Jobmetoo, piattaforma online e agenzia per il lavoro, autorizzata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, incentrata sulla ricerca di lavoro delle persone con disabilità. Jobmetoo ha avuto subito un grande successo, tanto che un anno fa ha raccolto 1 milione di euro dal fondo 360 CapitalPartners e da un Family Office e oggi sta per concludere un nuovo round di aumento di capitale, per testare anche l’espansione all’estero.

Omicidio Pordenone ultime news

Omicidio Pordenone ultime news: Teresa e Trifone uccisi per un motivo ‘forte’

Nina Moric tenta il suicidio: ecco quale è stato la sua ultima apparizione in tv